Ufficio III - Pianificazione interventi infrastrutturali di emergenza

Direttore: Marco Guardabassi
telefono:
email: 

L'Ufficio III - Pianificazione interventi infrastrutturali di emergenza:

a) Coordina le attività del Dipartimento in relazione all'elaborazione di modelli organizzativi e procedure per assicurare la realizzazione di insediamenti abitativi e strutture scolastiche e universitarie in emergenza;

b) coordina le attività del Dipartimento in relazione all'elaborazione di modelli organizzativi e procedure per assicurare la continuità delle attività economiche, produttive, agricole, del settore della pesca e degli allevamenti, socio-culturali nonché delle funzioni pubbliche in emergenza;

c) progetta e programma soluzioni tecniche negli ambiti di competenza di cui alle lettere a) e b);

d) coordina l'azione del Dipartimento, negli ambiti di competenza di cui alle lettere a) e b), con le componenti e le strutture operative del Servizio Nazionale di Protezione civile e con le autorità indipendenti e i soggetti concorrenti di cui all'art. 13, comma 2, del Codice della protezione civile.

 

L'Ufficio si articola in:

Dirigente: -
Valgono i riferimenti dell'Ufficio

Il Servizio  insediamenti abitativi d'emergenza si occupa di:

  1. Elaborazione di modelli organizzativi e procedure per assicurare la realizzazione di insediamenti abitativi in emergenza ad uso temporaneo;
  2. progettazione e programmazione delle possibili soluzioni tecniche per insediamenti abitativi ad uso temporaneo in emergenza in relazione ai diversi scenari di rischio e ai differenti territori;
  3. raccordo con le componenti e strutture operative nazionali, e in particolare con Regioni, Province Autonome  e Ministeri competenti  per gli ambiti di cui ai punti 1 e 2.

Dirigente: Ernestina Cavuoto
telefono:
email: 
ernestina.cavuoto@protezionecivile.it

Il Servizio strutture scolastiche e universitarie d'emergenza si occupa di:

 

  1.  Elaborazione di modelli organizzativi e procedure per assicurare la realizzazione di strutture scolastiche e universitarie in emergenza ad uso temporaneo;
     
  2. raccordo con le componenti e strutture operative nazionali, e in particolare con Regioni, Province Autonome e Ministeri competenti, per gli ambiti di cui ai punti I e 2.
     
  3. progettazione e programmazione delle possibili soluzioni tecniche per strutture scolastiche e universitarie ad uso temporaneo in emergenza in relazione ai diversi scenari di rischio e ai differenti territori;

 

Dirigente: - 
Valgono i riferimenti dell'Ufficio

Il Servizio continuità territoriale in emergenza si occupa di:

  1. Elaborazione di modelli organizzativi e procedure per assicurare sui territori interessati la continuità delle attività economiche, produttive, agricole, del settore della pesca e degli allevamenti, socio-culturali nonché delle funzioni pubbliche in emergenza;
     
  2. progettazione e programmazione delle possibili soluzioni tecniche per strutture e attività di cui al punto 1 in relazione ai diversi scenari di rischio e ai differenti territori;
     
  3. raccordo con le componenti e strutture operative nazionali, e in particolare con Regioni, Province Autonome e Ministeri competenti, per gli ambiti di cui ai punti l e 2.