Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri18 luglio 2016

Dpcm del 18 luglio 2016: conferimento delle attestazioni di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile, ai sensi del dpcm del 5 maggio 2014

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 210 dell'8 settembre 2016

Conferimento delle attestazioni di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 5 maggio 2014

Il Presidente del Consiglio dei Ministri 

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante la disciplina dell'attivita' di Governo e l'ordinamento della Presidenza dei Consiglio dei Ministri;
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 e successive modifiche ed integrazioni recante «Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile»;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, concernente l'ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive modifiche ed integrazioni; 
Visto il decreto - legge 7 settembre 2001, n. 343 convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401, recante «Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attivita' di protezione civile»; Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 1° ottobre 2012 recante «Ordinamento delle strutture generali della Presidenza del Consiglio dei ministri»; 
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in data 5 maggio 2014, registrato alla Corte dei conti in data 17 giugno 2014, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 29 agosto 2014, n. 200, con il quale e' stata dettata una nuova disciplina organica in materia di concessioni delle benemerenze del Dipartimento della protezione civile; 
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 20 marzo 2015, registrato alla Corte dei conti in data 30 aprile 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 9 giugno 2015, n. 131, concernente «Caratteristiche delle insegne, criteri di conferimento e aspetti di natura procedurale relativi alle attestazioni di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile»; 
Visto in particolare l'art. 1, comma 3, del citato decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 20 marzo 2015, che stabilisce che le proposte di conferimento debbono essere inviate entro tre mesi dalla data di cessazione dello stato di emergenza relativo all'evento per il quale si richiede la concessione di pubblica benemerenza di protezione civile; 
Visto il successivo comma 4, del citato art. 1 del decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 20 marzo 2015, con il quale e' stato stabilito che entro tre mesi a far data dalla pubblicazione del decreto stesso nella Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 9 giugno 2015, e' possibile richiedere la concessione della benemerenza di protezione civile per gli eventi il cui stato di emergenza e' cessato nel periodo compreso tra il 29 agosto 2014, data di entrata in vigore del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 5 maggio 2014, e il 9 giugno 2015; 
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 28 settembre 2015, registrato alla Corte dei Conti in data 27 ottobre 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 19 novembre 2015, n. 270, con il quale e' stato modificato il citato comma 4, dell'art. 1 del decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 20 marzo 2015, prorogando il termine per la presentazione delle richieste delle attestazioni di pubblica benemerenza al 9 dicembre 2015; 
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 2 aprile 2015, registrato all'Ufficio Bilancio e per il riscontro di regolarita' amministrativo - contabile della Presidenza del Consiglio dei ministri in data 21 aprile 2015, con il quale e' stata nominata la Commissione permanente incaricata di esaminare le proposte di conferimento delle attestazioni delle benemerenze, cosi' come stabilito dall'art. 5 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 5 maggio 2014; 
Visto il successivo decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 17 dicembre 2015, registrato alla Corte dei conti in data 28 gennaio 2016, con il quale e' stata rideterminata la composizione della predetta Commissione permanente; 
Considerato che alla data del 9 giugno 2015 risultano cessati, relativamente al periodo di prima applicazione della nuova normativa compreso tra il 29 agosto 2014 e il 9 giugno 2015, i seguenti venti stati d'emergenza, per i quali era possibile presentare le relative domande entro il 9 dicembre 2015: 
- emergenza ambientale impianti di depurazione Regione Campania di cui all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n. 4022 del 9 maggio 2012 
- emergenza ambientale ciclo di depurazione delle acque Regione Puglia deliberata con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 13 gennaio 2012 
- crisi umanitaria Africa occidentale a causa del virus ebola delibera del Consiglio dei ministri del 1° dicembre 2014 
- avversita' atmosferiche Regione Calabria 15-16 novembre, 18-19 novembre, 30 novembre - 1° dicembre 2013 e dal 1° al 3 febbraio 2014 delibera del Consiglio dei ministri del 30 giugno 2014 
- eventi meteorologici Province di Roma, Frosinone, Rieti e Viterbo 31 gennaio - 4 febbraio 2014 (Lazio) delibera del Consiglio dei ministri del 30 giugno 2014 
- eventi meteorologici Regione Abruzzo 11-13 novembre e 1-2 dicembre 2013 delibera del Consiglio dei ministri del 24 gennaio 2014 - eventi alluvionali Regione Emilia Romagna 17-19 gennaio 2014 provincia di Modena delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2014 
- eventi alluvionali Regione Sardegna novembre 2013 delibera del Consiglio dei ministri del 19 novembre 2013
- eventi meteorologici Regione Toscana ottobre 2013 delibera del Consiglio dei ministri del 15 novembre 2013
- eventi meteorologici Regione Marche 10-13 novembre 2013 delibera del Consiglio dei ministri del 10 gennaio 2014 
- eventi meteorologici Regione Marche 25-27 novembre e 2 dicembre 2013 delibera del Consiglio dei ministri del 17 gennaio 2014 - eventi meteorologici Regione Puglia ottobre 2013 Comuni di Ginosa, Castellaneta, Palagianello, Laterza (Taranto) delibera del Consiglio dei ministri del 15 novembre 2013 - eventi atmosferici Regione Veneto 30 gennaio -18 febbraio 2014 delibera del Consiglio dei ministri del 16 maggio 2014 
- eventi meteorologici Regione Basilicata 7-8 ottobre 2013 comuni di Bernalda, Montescaglioso, Pisticci, Scanzano Jonico (Matera) delibera del Consiglio dei ministri del 10 gennaio 2014 
- avversita' atmosferiche Regione Basilicata 1-3 dicembre 2013 in alcuni comuni delle Province di Potenza e Matera e movimento franoso 3 dicembre 2013 Montescaglioso (Matera) delibera del Consiglio dei ministri del 24 gennaio 2014 
- eventi alluvionali Regione Toscana 1° gennaio - 11 febbraio 2014 delibera del Consiglio dei ministri del 14 febbraio 2014 
- tromba d'aria Comuni di Nonantola e Castelfranco Emilia (Modena) 30 aprile 2014 delibera del Consiglio dei ministri dell'8 agosto 2014 
- fenomeno franoso Regione Valle d'Aosta del 19 aprile 2013 nel Comune di Courmayeur, Mont de la Saxe delibera del Consiglio dei ministri del 10 gennaio 2014 
- naufragio nave Concordia decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 gennaio 2012 
- disinnesco ordigno bellico inesploso nel territorio del Comune di Vicenza delibera del Consiglio dei ministri del 14 marzo 2014 Considerato che entro la predetta scadenza del 9 dicembre 2015 risultano pervenute al Dipartimento della protezione civile n. 2170 richieste di conferimento delle attestazioni di pubbliche benemerenze, relative ai venti stati d'emergenza cessati nel periodo compreso tra il 29 agosto 2014 e il 9 giugno 2015, che sono state sottoposte alla Commissione permanente; 
Visti gli atti della Commissione permanente ed in particolare il verbale n. 7 del 7 giugno 2016 nel quale vengono riepilogate le 71 candidature, di cui 37 per i conferimenti a titolo individuale e 34 per i conferimenti a titolo collettivo, valutate positivamente dalla Commissione stessa; 
Visto in particolare l'art. 2, comma 3, del citato decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile in data 20 marzo 2015, che prevede che la Commissione permanente sottopone le candidature valutate positivamente al Capo del Dipartimento della protezione civile, per i successivi adempimenti concessivi; Visto l'art. 2, comma 5, del citato decreto del Presidente del Consiglio dei ministri in data 5 maggio 2014, che prevede che l'attestazione di pubblica benemerenza sia conferita dal Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile, il quale provvede poi al rilascio e all'inoltro dei relativi diplomi; 
Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla concessione delle attestazioni di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile; 

Decreta: 

Art. 1 
1. Sono concesse le pubbliche benemerenze a titolo individuale del Dipartimento della protezione civile, a decorrere dalla data del presente decreto, ai soggetti sottoelencati per le emergenze indicate a fianco di ciascuno:

Parte di provvedimento in formato grafico (166 Kb) 

2. Sono concesse le pubbliche benemerenze a titolo collettivo del Dipartimento della protezione civile alle amministrazioni, agli enti pubblici e privati, alle istituzioni ed organizzazioni costituenti le componenti e le strutture operative del Servizio nazionale di protezione civile sottoelencate per le emergenze indicate a fianco di ciascuno:

Parte di provvedimento in formato grafico  (166 Kb)

Art. 2 
L'albo delle pubbliche benemerenze di protezione civile e' tenuto presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento della protezione civile, Ufficio Relazioni Istituzionali. 

Art. 3 
Entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del presente decreto, nel sito istituzionale del Dipartimento della protezione civile, saranno diramate le indicazioni per il rilascio degli attestati, nonche' per l'acquisto e l'uso delle insegne.

Art. 4 
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e reso disponibile nel sito istituzionale del Dipartimento della protezione civile, all'indirizzo «http://www.protezionecivile.it».

Roma, 18 luglio 2016

p. Il Presidente del Consiglio dei Ministri De Vincenti Registrato alla Corte dei conti il 24 agosto 2016 Ufficio controllo atti P.C.M. Ministeri giustizia e affari esteri, reg.ne prev. n. 2395