19 dicembre 2010

Progetto MiaVita

Progetto MiaVita

MiaVita-Mitigate and assess risk from volcanic impact on terrain and human activities è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del settimo programma quadro (2007-2013) per la mitigazione e la gestione del rischio vulcanico nei Paesi in via di sviluppo. L'iniziativa è stata avviata ad ottobre 2008 ed è terminata nel 2012. Vi hanno partecipato quindici enti di dieci nazionalità europee e internazionali - tra cui istituti di ricerca, università, istituzioni ed enti di protezione civile. Tra questi, il Dipartimento della Protezione Civile.

Il progetto ha previsto una serie di attività su cinque vulcani scelti come test site in Camerun, Indonesia, Filippine e Capo Verde. Obiettivi principali dell'iniziativa sono stati:

  • lo sviluppo di un sistema di prevenzione basato su una valutazione della pericolosità vulcanica e la realizzazione di scenari di danno;
  • l’implementazione delle capacità di gestione delle crisi vulcaniche, attraverso lo studio di un monitoraggio a costi sostenibili adatto ai paesi in via di sviluppo e basato sulla combinazione di dati satellitari e non, di un sistema rapido di allertamento e di un sistema efficace e sicuro di comunicazione;
  • la riduzione della vulnerabilità e sviluppo di capacità di recupero post-evento.

Il progetto è stato diviso in otto moduli di lavoro, in inglese Work Packages - WP. Il Dipartimento è stato leader nel WP8, che ha previsto la validazione e la disseminazione di prodotti, nonché la stesura di un handbook - o linee Guida - in inglese per il training finale. Queste linee guida sono state divulgate nei Paesi in via di sviluppo, con lo scopo di fornire uno strumento di conoscenza e d’indirizzo per le attività di protezione civile e rappresentano uno strumento d’interazione nella gestione delle crisi vulcaniche tra la parte operativa e la parte scientifica.

Il Dipartimento ha partecipato inoltre al WP7 - bisogni degli utenti finali e gestione dell’emergenza - condotto dal Dipartimento della Difesa Civile Francese e, in misura marginale, ai due WP3 e WP5 che hanno riguardato rispettivamente il monitoraggio e le problematiche socio-economiche.