Dettaglio Approfondimenti

Norme di comportamento su Stromboli

In caso di esplosione parossistica è opportuno:

  • se ci si trova sulla sommità del vulcano Stromboli, rifugiarsi immediatamente all’interno delle strutture di riparo, gli shelter, o in altro luogo riparato. Mantenere la calma e seguire le indicazioni della guida. Evitare di correre lungo i percorsi accidentati - la maggior parte dei quali causati proprio da cadute dovute a fughe precipitose. Rimanere calmi e cercare rifugio in un luogo riparato, seguendo sempre le indicazioni delle guide;
  • se ci si trova nelle zone del Vallonazzo e delle Schicciole, allontanarsi dal fondovalle verso zone rilevate, per la possibile discesa di valanghe di materiale caldo;
  • se ci si trova in prossimità della costa, risalire verso l’interno, seguendo i percorsi indicati dalla segnaletica, fino a raggiungere le aree di attesa;
  • se ci si trova in barca, allontanarsi verso il largo.

In caso di maremoto, che viene normalmente preceduto da una grossa frana lungo la Sciara del Fuoco o da un’esplosione parossistica, è prevista l’attivazione di procedure di allertamento della popolazione che possono comprendere anche l’attivazione delle sirene installate negli abitati di Stromboli e Ginostra.

In ogni caso, anche in assenza di diramazione dell’allarme, qualora si dovesse osservare un’esplosione parossistica, una grossa frana o il ritiro del mare dalla costa, occorre allontanarsi immediatamente dalla zona costiera (verso il largo se si è in barca) seguendo i percorsi indicati dall’apposita segnaletica ubicata sull’isola e raggiungere le aree di attesa.

E' bene tenere presente che la spiaggia che si estende da Piscità in direzione della Sciara del Fuoco è servita solo nel tratto iniziale da percorsi di allontanamento mentre, per la sua conformazione naturale, ne è priva nella parte più occidentale. Quest’ultimo tratto di spiaggia è inoltre esposto a fenomeni di caduta di massi.

Fonte: Carta dei sentieri di Stromboli