Dettaglio Contenuto Generico

Estate 2007

L’estate del 2007 viene ricordata come una delle più disastrose per gli incendi boschivi, non solo in l’Italia, ma anche negli altri paesi dell’area mediterranea come la Grecia e l’Albania. Sono stati ben 900mila gli ettari del territorio europeo percorsi dal fuoco, che ha seminato vittime e recato gravi danni al patrimonio strutturale, ambientale e culturale di numerosi Paesi. Solamente in Grecia gli incendi hanno interessato una superficie di 250mila ettari, provocando la perdita di più di 60 vite umane e numerosissimi feriti, nonché la distruzione di interi villaggi, boschi e vaste estensioni di macchia mediterranea.

Il Meccanismo Comunitario di Protezione Civile è stato attivato ben dodici volte nel corso dell’emergenza durata oltre dieci settimane che ha coinvolto Bulgaria, Cipro, Grecia, Italia, Albania e Macedonia. Le richieste di aiuto hanno avuto una risposta immediata e attraverso il Meccanismo diversi Stati membri, tra cui l’Italia, la Francia, la Spagna e la Grecia, hanno fornito assistenza. Il supporto è stato in parte limitato dal fatto questi stessi paesi erano alle prese con gli incendi divampati sul territorio nazionale o comunque esposti ad alto rischio.