Dettaglio News

La Protezione civile incontra le realtà industriali del mantovano

26 febbraio 2019

Delegazione di piccola industria di Confindustria Mantova in visita nella sede operativa di Roma

 

Far crescere la collaborazione tra il mondo produttivo e il Sistema di protezione civile per diffondere la conoscenza dei rischi, dei territori e ridurre la vulnerabilità dell’Italia. E’ l’obiettivo dell’incontro che si è svolto oggi a Roma nella sede operativa di via Vitorchiano con una delegazione di piccola industria di Confindustria di Mantova, presieduto dal direttore del Ufficio II- Promozione e integrazione del servizio nazionale Agostino Miozzo.

La visita di oggi, come ha sottolineato Miozzo, si inserisce in un percorso avviato dal Dipartimento della Protezione civile finalizzato a ridurre - in caso di emergenza - il gap tra le istituzione, il mondo reale e quello produttivo. Il Dipartimento, infatti, intende dare - in caso di calamità - il suo supporto alle aziende italiane per riavviare il ciclo produttivo e con esso la ripresa dell’economia dell’intero territorio. Il fine è quello di scongiurare che le aziende stesse abbandonino il territorio con il possibile conseguente rischio di disgregazione del tessuto sociale.

L’incontro è stata l’occasione per presentare le attività del Sistema nazionale e la sua organizzazione, con un sopralluogo nei centri operativi e di coordinamento. In particolare, la delegazione degli industriali mantovani ha visitato la Sala Situazione Italia: la struttura del Dipartimento che ospita “Sistema”, il centro di coordinamento che riceve, richiede, elabora, verifica e diffonde le informazioni relative alle calamità o situazioni critiche sul territorio. “Sistema”, come è stato illustrato alla delegazione, allerta e attiva immediatamente le diverse componenti e le strutture operative preposte alla gestione dell’emergenza per soccorrere la popolazione colpita, superare l’emergenza e fornire consulenze a tutte le amministrazioni del Servizio nazionale.

L’incontro si è concluso con la visita degli altri centri di coordinamento: Centro operativo aereo unificato (Coau) e Centro operativo emergenze marittime (Coem).