Dettaglio News

Protezione civile italiana in prima linea per l’emergenza in Mozambico

25 marzo 2019

Parte oggi l’ospedale da campo messo a disposizione dalla Regione Piemonte

 

Sotto il coordinamento del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, partirà oggi da Verona Villafranca alla volta della capitale del Mozambico Maputo, il Boeing dell'Aeronautica militare con a bordo il team medico della missione che prevede il trasporto dell'ospedale da campo (Emergency Medical Team di secondo livello – EMT2) della Regione Piemonte nell’ambito della missione di aiuti umanitari al Mozambico, colpito il 14 e 15 marzo scorso dal violento ciclone Idai, seguito da forti piogge che hanno ulteriormente aggravato la situazione, nell’ambito dell’attivazione del Meccanismo europeo di protezione civile e degli aiuti umanitari delle nazioni Unite. 

Le operazioni di carico della struttura e l’imbarco del personale sanitario saranno eseguite alla presenza del Capo Dipartimento Angelo Borrelli.

«Le notizie che continuano ad arrivare dal Mozambico, colpito insieme allo Zimbabwe e al Malawi dal ciclone Idai e da catastrofiche alluvioni, sono sconvolgenti», ha dichiarato stamattina il premier Giuseppe Conte sul suo profilo Facebook, «da venerdì sono in costante contatto con il Dipartimento Protezione Civile, la Farnesina e la Difesa per coordinare le operazioni di aiuto alla popolazione, che rientrano in una missione di assistenza internazionale nata su richiesta della Commissione Europea agli Stati membri».

Mezzi dell'Aeronautica militare italiana garantiranno il trasporto dei materiali e degli uomini verso Beira, la città a nord di Maputo pesantemente colpita, dove sarà allestito l'ospedale da campo italiano che supporterà l'ospedale centrale di Beira attualmente non funzionante.

Un team di esperti del Dipartimento della Protezione Civile coordinerà le operazioni italiane in Mozambico.