Dettaglio News

Commissione speciale di Protezione civile, al lavoro su incendi boschivi, valanghe e rischio vulcanico

15 aprile 2019

Al centro dell’incontro anche le prossime attività su allertamento nazionale e di diffusione della conoscenza dei rischi

 

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha partecipato oggi all’incontro della Commissione Speciale di protezione civile della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome coordinata dal Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti.

L’incontro, a cui hanno partecipato gli Assessori regionali di Protezione Civile e i rappresentanti istituzionali di tutte le regioni e province autonome, è stato l’occasione per discutere i prossimi obiettivi strategici e programmatici per il Sistema Nazionale di Protezione Civile.

La Commissione speciale si è riunita in “seduta politica”, essendo prevista la partecipazione di tutti gli assessori o loro incaricati che esercitano la delega di Protezione civile in seno alle diverse Giunte regionali. 

Il dialogo, molto proficuo, ha toccato diverse tematiche e attività di prevenzione e pianificazione che saranno implementate nei prossimi mesi su diversi rischi che interessano il territorio nazionale, dal rischio vulcanico agli incendi boschivi fino alle valanghe. Si è inoltre discusso di diverse importanti attività di allertamento e di diffusione della cultura di Protezione civile che vedranno impegnato tutto il sistema in ambito nazionale e locale già dalle prossime settimane. 

«Ringrazio i rappresentanti di tutte le Regioni – ha detto il Capo del Dipartimento Borrelli -   a partire dal Presidente della Provincia autonoma di Trento Fugatti che coordina la Commissione speciale per essere presenti oggi e per il grande impegno che ogni giorno mettono in campo nell’ambito della prevenzione e della pianificazione di Protezione civile. C’è molto lavoro da fare e farlo in maniera coordinata come fa la Commissione speciale è testimonianza della peculiarità tutta positiva del sistema di Protezione civile italiano».