Dettaglio News

Bologna, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Potenza, Trento. “La scienza per la protezione civile": una serie di eventi dedicati al rischio sismico

10 ottobre 2019

16 ottobre - 7 eventi organizzati da ReLUIS per discutere del ruolo della comunità scientifica e dei Centri di Competenza nella mitigazione dei rischi naturali, in particolare del rischio sismico

 

La giornata “La Scienza per la Protezione Civile" sarà dedicata alle numerose e importanti attività che la comunità scientifica svolge nell'ambito del Servizio Nazionale della Protezione Civile con una serie di eventi distribuiti sul territorio, rivolti a un pubblico di amministratori locali, di studenti, di ricercatori, di tecnici e di giornalisti che operano a livello locale.

Gli eventi – organizzati nell’ambito della Settimana nazionale della Protezione Civile – si svolgeranno in contemporanea nella mattina del 16 ottobre a Bologna, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Potenza, Trento.

Gli interventi, a cura di ricercatori della Università che organizza l’evento e di rappresentanti di altri Centri di Competenza e della Protezione Civile Regionale, verteranno principalmente, ma non solo, sul rischio sismico.

L'evento di Pavia, nel dettaglio, è co-organizzato da ReLUIS ed Eucentre. Per comprendere come, attraverso il corretto uso delle tecnologie, si possa ridurre la vulnerabilità degli edifici e, quindi, il rischio, i danni e le perdite, sarà possibile provare, il 19 e 20 ottobre nelle vicinanze del Ponte Coperto, “Seismulator”: una grande installazione che prevede l’uso di una tavola sismica trasportabile. I visitatori proveranno l’”esperienza del terremoto”, attraverso la simulazione di scosse analoghe a quelle che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi anni, facendo percepire ai cittadini le diverse sensazioni che si provano dapprima al piano terreno, poi al quinto piano di un edificio e infine al quinto piano di un edificio isolato sismicamente.

Al termine degli incontri è inoltre prevista una visita ai Laboratori sperimentali che si occupano di rischi naturali nella Università e nei Centri di Ricerca sede dell’evento.

Riguardo ai temi, particolare attenzione sarà dedicata alle infrastrutture e alle strutture strategiche. L’evento si lega infatti anche all’International Day for Disaster Risk Reduction delle Nazioni Unite (13 ottobre 2019) che nel 2019 è dedicato al Target d) della Strategia di Sendai, ossia alla riduzione del rischio a infrastrutture e strutture strategiche.​