Magazine

Sicuri con la neve 2019: torna la giornata nazionale per la sicurezza in montagna

08 gennaio 2019

Soccorritori impegnati nella ricerca di persone sotto una valangadi Mariacristina Giovannini

Torna il 20 gennaio 2019 la tradizionale giornata nazionale per la prevenzione degli incidenti della stagione invernale in montagna.

Dalle valanghe, alle scivolate sul ghiaccio, all’ipotermia, sono diversi i temi al centro della Giornata, che è anche occasione per i cittadini interessati, per conoscere da vicino gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico e scoprire le regole di base per frequentare la montagna invernale riducendo i rischi.

Il progetto Sicuri in montagna è promosso dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, dal Club Alpino Italiano con il Servizio Valanghe Italiano, le Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo, Alpinismo Giovanile, la Società Alpinistica F.A.L.C., Enti e Amministrazioni che si occupano di montagna.

Il tema della sicurezza in montagna non riguarda solo gli appassionati di sci alpinismo, ma chiunque ami vivere la montagna in inverno, sciare in neve fresca e fare escursioni con le ciaspole. Negli anni scorsi, attraverso le giornate di Sicuri con la neve, il Cnsas ha registrato tra i partecipanti una scarsa conoscenza dei rischi, una debole preparazione personale e una frequente mancanza della dotazione di attrezzatura di auto-soccorso; Anche per questo, iniziative come Sicuri con la neve sono importanti per accrescere conoscenza e consapevolezza, per vivere la montagna innevata in ragionevole sicurezza.

Il 20 gennaio 2019 Sicuri con la neve sarà presente in numerose località, e darà vita a momenti di coinvolgimento aperti a tutti gli appassionati, sciatori ed escursionisti, che desiderano ricevere informazioni o approfondire le proprie conoscenze sulla montagna invernale, anche attraverso prove pratiche e dimostrative. 

Per conoscere le iniziative in programma e le località che aderiscono all’iniziativa consultare il sito: www.sicurinmontagna.it
 

Foto: Cai