Comunicato Stampa

Partito ospedale italiano per il Mozambico

25 marzo 2019

Borrelli a Verona: “Presto il PMA sarà attivo a Beira”

 

È decollato qualche minuto fa, dall'aeroporto militare di Verona – Villafranca, un Boeing KC 767 dell’Aeronautica Militare con il Posto Medico Avanzato (PMA) di secondo livello destinato al supporto della popolazione del Mozambico colpita recentemente dal ciclone Idai. A bordo anche 27 medici della Regione Piemonte, che raggiungeranno i 13 partiti nella giornata di ieri da Pisa. Sul posto sarà impegnato anche un team di esperti del Dipartimento della Protezione Civile per coordinare le operazioni insieme alle autorità locali e internazionali.

Proseguono, dunque, le attività per l’invio del materiale sanitario da parte del Governo italiano, all’interno della missione di assistenza internazionale nata su richiesta della Commissione Europea agli Stati membri e operata di concerto con la Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e con il supporto del Ministero della Difesa.

Il Capo del Dipartimento della protezione civile, che sta coordinando le operazioni per l’invio del PMA nella città di Beira, era presente a Verona dove ha salutato l’equipaggio e il personale medico in partenza.

“Ancora una volta il Sistema di protezione civile italiano – ha detto Borrelli – si dimostra pronto a rispondere alle esigenze di chi sta soffrendo. Presto il PMA sarà attivo a Beira in prossimità dell’ospedale cittadino fortemente danneggiato. L’Italia è orgogliosa di contribuire, con la comunità internazionale, ad alleviare, per quanto possibile, le condizioni di disagio delle popolazioni colpite dal ciclone Idai.”