Normativa di protezione civile

Dpcm dell'11 ottobre 2010: concessione dell'attestato di pubblica benemerenza alle Componenti e alle Strutture Operative del Servizio Nazionale

11 ottobre 2010

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 277 del 26 novembre 2010

Concessione dell'attestato di pubblica benemerenza di prima classe del Dipartimento della protezione civile, alle componenti del Servizio nazionale di protezione civile per le operazioni di soccorso alla popolazione colpita dal sisma del 6 aprile 2009.

IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO
alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400 recante la disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303 recante l'ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto - legge 7 settembre 2001, n. 343 convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2002 recante «Ordinamento delle strutture generali della Presidenza del Consiglio dei Ministri», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 4 settembre 2002 n. 207;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2002 recante la «Disciplina dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza del Consiglio dei Ministri», pubblicato nel Supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 7 marzo 2003 n. 55;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30 marzo 2009, n. 74, recante l'istituzione di un attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009 con il quale e' stato dichiarato lo stato di emergenza in ordine agli eccezionali eventi sismici che hanno interessato in data 6 aprile 2009 la provincia de L'Aquila ed altri comuni della regione Abruzzo, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 7 aprile 2009, n. 81;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 aprile 2009 recante la «dichiarazione dell'eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a causa del terremoto che ha interessato la provincia di L'Aquila ed altri comuni della regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009, ai sensi dell'art. 3, comma 1, del decreto-legge 4 novembre 2002, n. 245, convertito con modificazioni dall'art. 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 286», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 6 aprile 2009, n. 80;
Visto il decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile 28 aprile 2009, recante «Disposizioni attuative ai sensi dell'art.10, comma 3, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2009», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 12 agosto 2009, n. 186;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, recante «Istituzione dell'attestazione di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 30 marzo 2009, n. 74;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 ottobre 2009, recante «Individuazione di eventi straordinari ed eccezionali, ai sensi dell'art. 2, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, per la concessione delle attestazioni di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile e modifica del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 10 novembre 2009, n. 77;
Considerato che, ai sensi dell'art. 3, commi 4 e 5, della citata legge 24 febbraio 1992, n. 225, rientrano nelle attivita' e compiti di protezione civile l'attuazione degli interventi diretti ad ogni forma di prima assistenza alla popolazione colpita nonche' le iniziative necessarie alla rimozione degli ostacoli finalizzati alla ripresa delle normali condizioni di vita ed al superamento dell'emergenza;
Visti gli articoli 6 e 11 della legge 24 febbraio 1992, n. 225 che individuano le componenti e le strutture operative del Servizio Nazionale di protezione civile e l'art. 12 con il quale si individuano le competenze delle Regioni e delle Provincie Autonome;
Visto l'art. 108, comma 1, lettera a) punto 7 del D. Lgs. 31 marzo
1998, n. 112 con il quale sono affidate alle Regioni ed alle Provincie Autonome le funzioni amministrative relative agli interventi per l'organizzazione e l'utilizzo del volontariato;
Visto l'art. 114 del citato D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112 che affida alle Regioni ed alle Provincie Autonome tutte le funzioni e i compiti amministrativi in tema di salute umana e sanita' veterinaria, salvo quelli espressamente mantenuti allo Stato;
Ritenuto che il grave evento sismico che ha colpito la regione Abruzzo in data 6 aprile 2009 e' stato fronteggiato con lo straordinario contributo delle Componenti del Servizio nazionale di protezione civile che hanno, in tale occasione, contribuito a dare ampia dimostrazione di efficacia ed efficienza del Sistema nazionale di protezione civile nell'azione di aiuto e soccorso alla popolazione;
Ritenuto, pertanto, di dover tributare alle Componenti del Servizio nazionale di protezione civile, di cui agli articoli 6 e 11 della legge 24 febbraio 1992, n. 225, che hanno maggiormente contribuito al superamento dell'emergenza con l'impiego di risorse umane e strumentali un formale riconoscimento, mediante la concessione dell'attestato di pubblica benemerenza di I classe del Dipartimento della protezione civile, ai sensi dell'art. 5, comma 5 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008;
Considerato che la Commissione di cui all'art. 7 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, in fase di prima applicazione del medesimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ha demandato al Capo del Dipartimento della protezione civile ogni determinazione in merito alla concessione dell'attestazione di pubblica benemerenza di I classe per gli eventi individuati dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 ottobre 2009, fra i quali rientra quello del 6 aprile 2009, atteso che trattasi di concessione straordinaria ai sensi dell'art. 2, comma 4 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008;
Visto, in particolare, l'art. 5, comma 5, del citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, con il quale il Capo del Dipartimento della protezione civile, per atti di eccezionale rilevanza compiuti nel corso di interventi di protezione civile, puo' proporre il conferimento dell'attestazione di pubblica benemerenza di I classe di eccellenza;
Ritenuto di dover conferire l'attestazione di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile alle Componenti del Servizio nazionale di protezione civile che hanno maggiormente contribuito, con l'impiego di risorse umane e strumentali per il superamento dell'emergenza;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile;

Decreta:

Art. 1
Alle Componenti del Servizio nazionale di protezione civile, di cui agli articoli 6 e 11 della legge 24 febbraio 1992, n. 225, individuate nell'art. 2, e' conferito, ai sensi dell'art.5, comma 5, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 19 dicembre 2008, l'attestato di pubblica benemerenza di I classe del Dipartimento della protezione civile, per la partecipazione all'evento sismico del 6 aprile 2009 in Abruzzo, in ragione dello
straordinario contributo reso con l'impiego di risorse umane e strumentali per il superamento dell'emergenza.

Art. 2
L'attestato di pubblica benemerenza di cui all'art. 1, e' conferito alle Componenti e Strutture operative del Servizio nazionale di protezione civile, militari e civili dello Stato ed alle Organizzazioni di Volontariato di seguito indicate:
Amministrazioni Centrali
Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco
Stato Maggiore della Difesa
Stato Maggiore dell'Esercito
Stato Maggiore della Marina
Stato Maggiore dell'Aeronautica
Comando Generale dell'arma dei Carabinieri
Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto
Polizia di Stato
Comando Generale della Guardia di Finanza
Corpo di Polizia Penitenziaria
Corpo Forestale dello Stato
Ministero Affari Esteri
Ministero della Salute
Ministero delle Infrastrutture e Dei Trasporti - Direzione Generale
Per le Dighe, le Infrastrutture Idriche ed Elettriche
Regioni e Province Autonome
Regione Abruzzo
Regione Basilicata
Regione Calabria
Regione Campania
Regione Emilia Romagna
Regione Friuli Venezia Giulia
Regione Lazio
Regione Liguria
Regione Lombardia
Regione Marche
Regione Molise
Regione Piemonte
Regione Puglia
Regione Sardegna
Regione Sicilia
Regione Toscana
Regione Umbria
Regione Valle D'Aosta
Regione Veneto
Provincia Autonoma di Bolzano
Provincia Autonoma di Trento
Organizzazioni di Volontariato
Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani
Associazione Nazionale Alpini
Associazione Nazionale Autieri d'italia
Associazione Nazionale Carabinieri
Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze
Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo
Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari
Associazione Nazionale Volontari per la Protezione Civile
Associazione Radioamatori Italiani
Associazione Volontari Italiani del Sangue
Caritas Italiana
Comunita' di Sant'Egidio
Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia
Coordinamento Infermieri Volontari per l'Emergenza Sanitaria
Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta
Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani
Federazione Italiana Nuoto
Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen's Band
Federazione Nazionale Legambiente
Federazione Psicologi per i Popoli
Societa' Nazionale di Salvamento
Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari
Internazionali
Unita' Cinofile Italiane da Soccorso
Altre Componenti di Protezione Civile
Croce Rossa Italiana
Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico
Ente Nazionale Aviazione Civile
Ente Nazionale Assistenza al Volo
Wind
Vodafone
H3g
Telecom Italia
Rete Elettrica Nazionale S.P.A.
Gestione Servizi Energetici
Ente Nazionale Idrocarburi
Enel S.P.A.
Rai Radiotelevisione Italiana S.P.A.
Autostrade per l'italia S.P.A.
Azienda Nazionale Autonoma delle Strade S.P.A..
Associazione Italiana Societa' Concessionaria Autostrade e Trafori
Gruppo Ferrovie dello Stato S.P.A.
Poste Italiane
Ente Nazionale Energia Alternativa
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale
Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Associazione Nazionale Comuni Italiani
Unione Province Italiane
Unione Nazionale Comunita' Montane

Art. 3
Con successivo provvedimento di concessione, da emanarsi alla scadenza del termine di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 21 ottobre 2009, come prorogato dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 maggio 2010, saranno individuati i relativi brevetti.
Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e reso disponibile, con i relativi allegati, nel sito istituzionale del Dipartimento della protezione civile, all'indirizzo «http://www.protezionecivile.it».

Roma, 11 ottobre 2010
Il Sottosegretario di Stato: Letta

Allegati