News

Protezione civile: firmato il protocollo d’intesa per il soccorso degli animali in emergenza

21 settembre 2018

Siglato presso la sede del Dipartimento l’accordo con le associazioni per la protezione degli animali

Firma del protocollo tra Dpc e animalistiIl nuovo codice di protezione civile (d. lgs n. 1/2018) all’art. 1 definisce le finalità del Servizio nazionale della protezione civile, introducendo la tutela degli animali, tra le attività che caratterizzano la funzione di protezione civile.

Il protocollo, firmato oggi nella sede del Dipartimento, dal Direttore dell’Ufficio Volontariato e Risorse del Servizio Nazionale, Roberto Giarola, e dai rappresentanti delle associazioni (Animalisti Italiani, Enpa, Lav, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Leidaa e Oipa) prevede l’elaborazione di procedure condivise ed efficaci per una risposta in emergenza riguardo al soccorso, la gestione e la messa in sicurezza degli animali e al supporto alla popolazione che abbia animali al seguito. Tali metodologie e procedure dovranno essere adottate specificatamente in base al tipo di evento (o in fase di previsione di evento) e alla sua estensione oltre che alla tipologia di animale.

Gli operatori delle associazioni per la protezione degli animali adeguatamente formati potranno assicurare un efficace concorso alle attività di soccorso e messa in sicurezza degli animali; evacuazione delle strutture con animali; allestimento di strutture temporanee per il ricovero degli animali e di presidi veterinari mobili; supporto all'organizzazione delle aree di accoglienza della popolazione con animali al seguito; assistenza e trasporto di animali non ricongiunti coi proprietari; ricongiungimento di animali smarriti con i proprietari; collaborazione con i medici veterinari liberi professionisti.

L’accordo prevede inoltre la realizzazione di percorsi formativi, rivolti agli operatori del Servizio nazionale di Protezione Civile sulla gestione degli animali e agli operatori delle associazioni firmatarie sui temi di protezione civile.

Sono infine in programma accordi successivi e specifici tra il Dipartimento e le associazioni che sviluppino progetti per la concreta realizzazione degli obiettivi prefissati.