News

Insieme per il Paese: la protezione civile partecipa alla tradizionale rivista del 2 giugno

1 giugno 2017

Ad aprire lo schieramento quest’anno la rappresentanza del Servizio nazionale di Protezione Civile

 

In occasione della celebrazione del 2 giugno, con cui si ricorda il 71° anniversario della nascita della Repubblica italiana, sfilerà anche quest’anno una rappresentanza del Servizio nazionale di protezione civile.

Il Sistema di Protezione Civile aprirà lo schieramento con la Bandiera decorata da tre medaglie d’oro al merito civile, a sottolineare il lavoro dei soccorritori e degli operatori di protezione civile in Centro Italia a seguito delle scosse di terremoto e dell’eccezionale ondata di maltempo che hanno interessato, tra agosto e gennaio, Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo.
A bordo dei veicoli, sfilano il personale del Dipartimento della Protezione Civile e le rappresentanze delle componenti e strutture operative.

Partecipano alla manifestazioni anche alcuni componenti del Comitato Operativo della Protezione Civile, composto da enti pubblici e aziende private che erogano servizi essenziali, coinvolti nei soccorsi.
Il Comitato Operativo si riunisce in particolari situazioni di emergenza per valutare notizie, richieste e dati e per definire le strategie unitarie di gestione di un’emergenza nelle prime ore dall’evento.

Presenti in Via dei Fori Imperiali anche numerosi Sindaci italiani - prima autorità di protezione civile sul territorio - rappresentanti delle Regioni e personale dei Ministeri, anch’essi impegnati a sostegno dei cittadini e le comunità colpiti dai terremoti.

Nello schieramento anche i Centri di competenza tecnica e scientifica: il loro contributo è fondamentale per le valutazioni scientifiche e tecniche sui rischi presenti nel nostro Paese.

La rassegna sarà strutturata in 7 settori. Nel primo settore, oltre ai rappresentanti del Sistema Nazionale di Protezione Civile, le bandiere dell’Organizzazione delle Nazioni Unite - Onu, dell’ Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord - Nato, dell’Unione Europea, degli organismi multinazionali, della Banda e Compagnie dell’Esercito in uniforme storica, della Compagnia Assoarma, dei Gruppi sportivi e, a seguire, il Gruppo Sportivo Paraolimpico della Difesa.

I successivi settori sono dedicati alle singole Forze armate - Esercito, Marina Militare, Aeronautica e Arma dei Carabinieri – ai Corpi Armati e non dello Stato, tra cui la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato, i Vigili del Fuoco, la Polizia Penitenziaria, il Servizio Civile Nazionale e il Corpo di Polizia di Roma Capitale. A chiudere il defilamento la fanfara e una compagnia del 7° Reggimento Bersaglieri dell’Esercito.

La consueta manifestazione dei Fori Imperiali quest’anno conterà circa 4.000 persone appartenenti alle Strutture e Organizzazioni sia militari sia civili.