News

Maltempo nel Gargano: il sopralluogo del Capo Dipartimento

7 settembre 2014

Squadre di soccorritori sono impegnate nella ricerca della persona dispersa

Nel pomeriggio di oggi, 7 settembre, il Capo Dipartimento della protezione civile si recherà in Puglia per verificare le conseguenze della grave situazione di maltempo che in questi giorni sta interessando soprattutto la zona del Gargano, causando la piena e l’esondazione di canali e torrenti, oltre che l'innesco di frane e smottamenti localizzati. Il programma prevede il sorvolo delle aree maggiormente colpite con un elicottero messo a disposizione dal Corpo Forestale della Stato, in cui il Capo Dipartimento sarà accompagnato dal Presidente della Regione Puglia e da rappresentanti delle istituzioni territoriali. A seguire si terrà una riunione nella sede della Prefettura.

Le località maggiormente colpite dal maltempo sono San Marco in Lamis, Peschici, San Giovanni Rotondo, Rignano Garganico, Vieste, Vico Garganico, Cagnano Varano e Rodi Garganico dove nei giorni scorsi sono stati attivati i rispettivi Centri Operativi Comunali (Coc). Da ieri, 6 settembre, è operativo anche il Centro Coordinamento Soccorsi presso la Prefettura-U.t.g. di Foggia.

Uno dei primi Coc ad aprire è stato quello di San Marco in Lamis dove nella notte tra il 3 e il 4 settembre un violento nubifragio si è abbattuto sul paese, allagando le strade e causando frane e smottamenti che hanno comportato l’evacuazione a scopo precauzionale di diverse famiglie. Durante gli eventi di questi giorni, ha perso la vita, in automobile, un ragazzo di Vico del Gargano. Gli eventi alluvionali hanno poi iniziato a intensificarsi, a partire da venerdì, in tutta l’area garganica comportando l’evacuazione preventiva di oltre 700 persone tra famiglie residenti e turisti che soggiornavano in zona per le vacanze estive. In particolare, a Peschici, l'acqua e il fango dei fiumi esondati si sono riversate con violenza nei centri abitati, nei campeggi, sulle spiagge. E’ in questa zona che si sono perse le tracce di una seconda persona, alla cui ricerca stanno attualmente lavorando squadre del Cnsas – Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Sui comuni colpiti dai nubifragi sono al lavoro oltre 20 associazioni di volontariato locali, impegnate per lo più in attività di pulizia delle abitazioni e delle strade. Il numero delle persone costrette in via precauzionale ad abbandonare le proprie abitazioni, in queste ore, sta progressivamente diminuendo e attualmente risultano circa 100 le persone ospitate presso strutture comunali, alberghiere o da parenti e amici.

Il maltempo ha comportato alcuni problemi alle linee elettriche e alle reti di telefonia mobile, attualmente in via di risoluzione. Per quanto riguarda la viabilità, non sono percorribili o devono essere percorsi con prudenza alcuni tratti delle strade statali SS89 (Garganica), SS693 (dei Laghi di Lesina e Varano) SS272 (di San Giovanni Rotondo), e diverse strade provinciali. L’11° reggimento Genio Guastatori di Foggia sta fornendo il proprio supporto per il ripristino della normale viabilità delle strade comunali di Peschici. La Prefettura-U.t.g. di Foggia comunica che tutti i comuni sono comunque raggiungibili attraverso percorsi alternativi.

Le previsioni meteo per oggi indicano un’attenuazione dei fenomeni sul Gargano, dove potranno comunque verificarsi rovesci o temporali ma di minore entità. Le precipitazioni dovrebbero smettere di insistere sulla zona domani, 8 settembre.

News pubblicata alle 12.00