News

Volontariato: come richiedere l’iscrizione all’elenco centrale

30 aprile 2013

In una nota del Capo Dipartimento le nuove disposizioni degli “Indirizzi operativi” sugli elenchi territoriali e sull’elenco centrale

Volontariato - immagine scattata durante gli Stati GeneraliDal 31 luglio 2013 – a 180 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale – diventano operative le disposizioni della Direttiva “Indirizzi operativi volti ad assicurare l’unitaria partecipazione delle organizzazioni di protezione civile alle attività di protezione civile”.
Gli “Indirizzi operativi” ridefiniscono composizione e articolazione dell’Elenco nazionale delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile, istituito nel 2001 dal Regolamento recepito nel Dpr n. 194/2001.

L’iscrizione in questo elenco è presupposto essenziale e irrinunciabile per l’accesso ai benefici e alle misure previste nel Regolamento.

Gli “Indirizzi operativi” individuano inoltre i requisiti cui devono rispondere – sull’intero territorio nazionale – gli elenchi territoriali delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile gestiti da Regioni, Province Autonome o Province di altre Regioni in base ai diversi ordinamenti interni.
L’iscrizione in questi elenchi costituisce, senza ulteriori adempimenti, condizione sufficiente per l’accesso ai benefici previsti dagli articoli 9 e 10 del Dpr 194/2001.

L’iscrizione è inoltre condizione necessaria per la partecipazione delle Organizzazioni di volontariato alle attività che si svolgono in vista o in occasione di eventi a carattere locale (gli eventi di tipo “a” o “b” individuati dalla legge n. 225 del 1992 e successive modifiche e integrazioni).
Dal 31 luglio 2013 la partecipazione delle Organizzazioni di volontariato a questo tipo di attività diventa di esclusiva competenza delle Regioni e delle Province Autonome che, entro questa data, devono procedere ad adeguare, se necessario, le disposizioni che disciplinano istituzione e tenuta degli elenchi territoriali, come concordato in sede di intesa sulla Direttiva.

Sempre entro il 31 luglio il Dipartimento stabilirà con Regioni e Province Autonome come assicurare l’accessibilità e la consultazione degli elenchi territoriali sul sito istituzionale del Dipartimento.

Possono richiedere l’iscrizione nell’elenco centrale:

- Le strutture nazionali di coordinamento di organizzazioni costituite ai sensi della legge n.266/1991 diffuse in più Regioni;
- le strutture nazionali di coordinamento delle organizzazioni di altra natura a componente prevalentemente volontaria;
- organizzazioni prive di articolazione regionale, ma in grado di svolgere funzioni specifiche ritenute dal Dipartimento della Protezione Civile di particolare rilevanza ed interesse a livello nazionale;
- le strutture nazionali di coordinamento dei gruppi comunali e intercomunali.

Le organizzazioni che ritengono di appartenere a una di queste categorie devono attestare il possesso dei requisiti inviando domanda di iscrizione al Dipartimento.

La domanda, completa di documentazione, deve essere trasmessa entro il 31 maggio 2013 all’indirizzo di posta elettronica certificata protezionecivile@pec.governo.it.

Per procedere alla prima edizione dell’elenco centrale entro il 31 luglio 2013 – data in cui l’elenco unico attuale cesserà di avere efficacia – il Servizio Volontariato del Dipartimento della Protezione Civile procederà alla verifica delle richieste di iscrizione anche attraverso sopralluoghi nelle sedi operative delle Organizzazioni.

Le domande di iscrizione arrivate dopo il 31 luglio 2013 saranno comunque considerate per successive integrazioni dell’elenco centrale. Le organizzazioni che ritengono di avere i requisiti possono dunque presentare richiesta di iscrizione in ogni momento, inviando questo modello di domanda all’indirizzo di posta elettronica certificata protezionecivile@pec.governo.it

Il Dipartimento procederà, nei tempi più rapidi possibili alle verifiche necessarie.

 

Aggiornamento 3 giugno 2013: la fase istruttoria per l'elaborazione della prima edizione dell'elenco centrale è avviata. Il Dipartimento si sta raccordando con le Regioni per mettere in linea gli elenchi territoriali in vista del 1° agosto.