News

Stromboli, un'esplosione provoca un incendio

6 luglio 2011

Sono intervenuti due Canadair, un elicottero e una squadra a terra del Corpo Forestale dello Stato

Stromboli esplosione del 5 luglio 2011Nella mattina del 5 luglio alle 4.45 le stazioni delle reti di monitoraggio dell’Ingv – Istituito nazionale di geofisica e vulcanologia e dell’Università di Firenze hanno registrato un’esplosione maggiore del vulcano Stromboli, caratterizzata da emissione di ceneri e lancio di brandelli lavici che hanno raggiunto e superato la zona del Pizzo sopra La Fossa. L’evento, di ampiezza quattro volte maggiore dell’attività ordinaria, fa parte di una sequenza esplosiva dalle 4.43 alle 4.50, composta da circa 11 eventi di ampiezza ordinaria.

A seguito dell’esplosione, la ricaduta di materiale incandescente ha innescato un incendio in località Forgia Vecchia. Per spegnere l’incendio sono intervenuti due Canadair del Dipartimento della Protezione Civile, un elicottero e una squadra a terra del Corpo Forestale dello Stato.

Il Soccorso alpino della Guardia di Finanza, che presta servizio per attività di supporto, soccorso e pattugliamento sul vulcano nei periodi di maggior afflusso turistico, e le guide vulcanologiche autorizzate di Stromboli, hanno effettuato un sopralluogo in area sommitale, per rilevare la distribuzione dei prodotti eruttati.

Il Centro Funzionale Centrale del rischio vulcanico ha mantenuto costanti rapporti con i Centri di competenza preposti al monitoraggio e alla sorveglianza dei vulcani italiani – Sezioni dell’Ingv e Università di Firenze, in costante raccordo con il Centro Operativo Avanzato-Coa del Dipartimento. In particolare, il Coa ha costantemente seguito le attività a Stromboli, fornendo supporto a tutte le strutture operative intervenute nello spegnimento dell’incendio – Corpo Forestale dello Stato, Guardia Costiera, Carabinieri, Sagf-Soccorso alpino della Guardia di Finanza.