News

Progetto Neptune: al via la seconda edizione

26 maggio 2017

 Legambiente e Dipartimento insieme per la salvaguardia degli ecosistema costieri

I volontari di Legambiente impegnati nel progetto NeptuneFormare volontari e personale degli enti locali perché possano intervenire a salvaguardia delle coste italiane in caso di inquinamento da idrocarburi: è questo l’obiettivo del Progetto Neptune, la cui seconda edizione prende il via a Roma, il 27 e 28 maggio, con un corso nella sede del Dipartimento della Protezione Civile per poi proseguire con una esercitazione lungo la costa di Ostia, la mattina del 29 maggio.

Con questo primo corso – realizzato a Roma da Dipartimento e Legambiente in collaborazione con l’Agenzia di protezione civile della Regione Lazio – prende il via infatti una intensa attività formativa che coinvolgerà cinque Regioni, dato anche l’interesse con cui sono state accolte le attività della prima edizione del progetto realizzate negli anni scorsi tra Marche, Veneto, Sicilia, in Puglia e Liguria.

L’attività di formazione punta ad affinare le competenze per affrontare momenti di criticità da un punto di vista operativo, logistico e organizzativo, a partire da una migliore conoscenza delle diverse competenze dei soggetti che si trovano a cooperare in caso di emergenza, passando attraverso la presentazione di metodi di lavoro ispirati alla semplicità e alla flessibilità, rispettosi sia dei delicati ecosistemi costieri sia, naturalmente, della sicurezza degli operatori.

Cuore del Progetto Neptune è, infatti, la convinzione che il volontariato di protezione civile sia una risorsa importantissima per il territorio, tanto più in un settore di intervento innovativo, delicato e rilevante come il rischio di inquinamento del nostro mare.

Link esterni