“Open Protezione”: in Abruzzo si ragiona sulla comunicazione di emergenza

Logo del progetto Open Protezione Abruzzodi Daniele Argentieri

A Teramo lo scorso 8 aprile si è svolto il convegno per la presentazione del progetto di comunicazione e di gestione dell’emergenza “Open Protezione”. Dalla collaborazione della Regione Abruzzo e dell’Università degli Studi di Teramo nasce l’iniziativa che ha l’obiettivo di sviluppare le capacità comunicative del sistema di protezione civile regionale.

Sono stati illustrati i risultati di un’analisi condotta sulle organizzazioni di volontariato, le amministrazioni e gli enti che compongono il sistema regionale di protezione civile attraverso un questionario di 29 domande, sviluppato dallo specifico gruppo di ricerca dell’UniTe. Dall’analisi è risultato evidente come gran parte delle organizzazioni di volontariato lamentino uno scarso coinvolgimento, ad esempio, nella stesura dei piani di protezione civile.

Lo stato della comunicazione tra le istituzioni e le associazioni di volontari operanti sul territorio è solo una delle criticità emerse dallo studio, la valutazione delle quali ha permesso la costruzione di linee guida utili alla stesura di un piano di comunicazione. Linee, anch’esse, presentate nel corso del convegno.

Nell’insieme i lavori del progetto “Open Protezione” hanno evidenziato la raggiunta consapevolezza della strategicità e centralità che deve avere la comunicazione di emergenza, sia tra gli attori che lavorano nel sistema di protezione civile, sia per aumentare nei cittadini le conoscenze sui rischi.



(11 aprile 2017)