Proseguono le attività del Progetto Promedhe

di Francesca Dottarelli

Il 27 e 28 novembre presso il Dipartimento della Protezione Civile si è svolto il secondo Comitato Direttivo del progetto PROMEDHE – Protecting Mediterranean Heritage During Disasters ,l’iniziativa che promuove l’impegno nazionale e regionale per affrontare le emergenze che interessano territori del bacino del Mediterraneo con patrimoni culturali di alto valore, e che coinvolge il Dipartimento nazionale di protezione civile, in qualità di leader, e le autorità nazionali di protezione civile di Cipro, Israele, Giordania e Palestina.

L’appuntamento ha visto la partecipazione dei focal point nazionali, dei i rappresentanti delle protezioni civili e dei beni cultural dei Paesi partner del progetto, insieme ai rappresentanti del Dipartimento, del Ministero dei Beni Culturali e del Corpo Nazionale dei Vigli del fuoco italiano, dell' Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura - UNESCO e del Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni cultural - ICCROM, per condividere i risultati raggiunti, il piano di lavoro dei prossimi mesi e le procedure elaborate dai cinque Stati del Consorzio, per l'attivazione e l'impiego dei team nazionali specializzati nel la salvaguardia dei beni culturali in caso di calamità.

Con uno sguardo al futuro, sono state gettate le basi dei documenti d’impianto delle esercitazioni nazionali che si terranno nei prossimi mesi nei cinque Paesi partner del Progetto, e per testare le procedure e le tecniche di intervento sul patrimonio culturale.



(5 dicembre 2017)