Ondate di calore: attivo il Sistema nazionale di previsione

Ondate di calore - cielo con sole di Mariacristina Giovannini

È attivo dal 15 maggio al 15 settembre il Sistema nazionale di previsione allarme ondate di calore, che permette previsione, sorveglianza e prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione.

Dislocato in 27 città italiane – Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo – permette di individuare per ogni area urbana, dal lunedì al venerdì, le condizioni meteo-climatiche che possono avere un significativo impatto sulla salute dei soggetti vulnerabili.


Dal 2012, il Sistema nazionale di previsione e allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla popolazione è coordinato dal Ministero della Salute che pubblica quotidianamente sul proprio portale i bollettini, diffusi poi ai Centri di riferimento locali individuati dalle Amministrazioni competenti, per attivare le necessarie misure di prevenzione, in particolare in favore delle categorie più fragili.

Sul portale del Ministero della Salute sono, inoltre, disponibili vademecum per la popolazione e materiali ad hoc per il personale medico, con le buone pratiche da adottare ogni giorno per prevenire i rischi legati al caldo.



(13 giugno 2017)