Eventi

12 e 13 marzo 2010: il Dipartimento a Messina per un incontro internazionale sul rischio sismico

La locandina del convegno di MessinaLe strategie per ridurre il rischio sismico sono al centro del simposio internazionale che si è svolto a Messina il 12 e 13 marzo 2010, a conclusione dell’anno di celebrazioni per il centenario del grande terremoto di Messina e Reggio Calabria del 1908.

L’incontro “Scienza e istituzioni contro il rischio sismico - Investimenti e sinergie nell'area dello Stretto di Messina”, voluto dall’Alto Comitato di indirizzo presieduto dal Presidente del Senato, si è svolto nell’Aula Magna della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università degli Studi di Messina, a Papardo.
Durante il simposio sono state illustrate le metodologie più all’avanguardia per la mitigazione del rischio sismico nell’area dello Stretto di Messina e a livello mondiale. L’incontro ha voluto inoltre promuovere la massima integrazione tra il mondo scientifico, le istituzioni nazionali, gli Enti locali impegnati nelle attività di pianificazione e prevenzione contro il rischio sismico e la comunità interessata.
Presente anche il Presidente del Senato Renato Schifani e altri rappresentanti delle istituzioni.

Per il Dipartimento della Protezione Civile hanno partecipato:  Mauro Dolce, Direttore dell’Ufficio Valutazione, prevenzione e mitigazione del rischio sismico, Daniela Di Bucci dello stesso ufficio, Natale Mazzei, Responsabile del Servizio Unità di Crisi dell’Ufficio Gestione delle emergenze e Stefania Renzulli dello stesso ufficio.

Hanno partecipato alla discussione anche esperti e studiosi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, delle Università di Messina, Palermo, Catania, Napoli e Reggio Calabria e di importanti Istituti di ricerca e Università internazionali.