Eventi

L’italian academy for advanced studies in america at columbia university ricorda il 100 anniversario del terremoto di messina

intervento dott. miozzo alla columbia universityIl 28 dicembre 2008 ricorre il centenario del terremoto che colpì lo Stretto di Messina all’inizio del secolo scorso.

Per celebrare la ricorrenza, l’Italian Academy for Advanced Studies in America della Columbia University ha organizzato a New York City lo scorso 20 novembre un convegno dal titolo: “One hundred years after the Strait of Messina Earthquake: Emergency Management from Solidarity to Efficiency - The response of public Institutions to the strategic challenge of emergency management”.
Nella corso del convegno, moderato dall’Ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata, Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, è intervenuto il Capo del Dipartimento della Protezione Civile.

Guido Bertolaso ha presentato il Sistema di protezione civile italiano, la sua storia, le sue peculiarità operative nel contesto nazionale e il suo ruolo negli scenari di collaborazione europei e internazionali.

La presentazione ha evidenziato come, nonostante la tecnologia abbia registrato notevoli progressi, i disastri e i loro effetti abbiano caratteristiche che oltrepassano i confini spazio-temporali: è questo il caso, per esempio, dello tsunami che ha colpito il Sud-Est Asiatico nel dicembre 2004 o dell’Uragano Katrina che, nel settembre del 2005, ha devastato le coste della Louisiana.

Emergenze di tale portata mettono in luce come sia spesso necessario il ricorso al supporto della Comunità internazionale e del “villaggio globale in movimento”. Snodo centrale della presentazione di Bertolaso, il ruolo fondamentale della gestione dei rischi in “tempo reale” e il valore aggiunto di una tempestiva informazione alla popolazione attraverso il servizio dei media.

Alla sessione dei lavori hanno partecipato anche Ms. Catherine Bragg, PhD Assistant Secretary-General for Humanitarian Affairs e Deputy Emergency Relief Coordinator delle Nazioni Unite e Mr Andrew R. Slaten, Deputy Director nell’ambito della Direzione per le questioni Internazionali della FEMA (Federal Emergency Management Agency).

La tavola rotonda si è conclusa con una serie di domande e risposte da parte dei partecipanti, appartenenti al sistema istituzionale americano, alla rete diplomatica, esperti nel settore della gestione delle emergenze, funzionari delle Nazioni Unite, studenti e giovani professionisti interessati al settore della emergency preparedness.

Nella stessa giornata, Agostino Miozzo, Direttore Generale per le Relazioni Internazionali del Dipartimento della Protezione Civile, ha contribuito al dibattito sul ruolo delle istituzioni per fronteggiare gli aspetti sanitari nelle emergenze, con un intervento dal titolo: "Humanitarian Response and Public Assistance in managing international Health Emergency.Distress call and prompt intervention. Lessons from the past and challenges for the future".


Il dr. Miozzo ha sottolineato l’importanza di sviluppare un sistema di protezione civile a livello globale, che sia condiviso e all’interno del quale tutti gli interlocutori siano concordi sulla necessità di lavorare sempre di più e meglio per tutelare i cittadini dai rischi a cui sono esposti. Sulla base delle numerose esperienze degli ultimi anni, Miozzo auspica una attualizzazione delle catene di comando e di controllo, al fine di una maggiore rapidità di intervento e gestione coordinata delle emergenze.