Dossier

Programma europeo Gmes

 

Nel 2001 l’Unione europea lancia il programma Gmes-Global monitoring for environment and security. L’obiettivo è coordinare l’uso delle tecnologie di osservazione satellitare della Terra con i tradizionali sistemi di raccolta dati sul campo. Tra le sue applicazioni, il monitoraggio dell’ambiente marino (Gmes-Mcs), terrestre (Gmes-Lmcs) e la gestione delle emergenze (Gmes-Ers).

Le tre comunità di Gmes. Il programma Gmes nasce una decina di anni fa circa, sotto la direzione della Commissione Europea e dell’Agenzia Spaziale Europea con il sostegno degli Stati Membri dell’UE. Si avvale del lavoro congiunto di tre comunità: la prima, a carattere scientifico, sviluppa metodologie di analisi di dati satellitari; la seconda, industriale, fornisce prodotti cartografici; la terza, la “comunità di utenti”, individua le informazioni utili nella gestione delle emergenze e controlla, analizza, verifica i prodotti e i servizi forniti.

Progetto Safer. Per rendere operativo il servizio dedicato alle emergenze Gmes-ers, nel 2009 è avviato il progetto Safer che punta a realizzare per la prima volta la catena di produzione dei prodotti cartografici. Nel progetto, il coordinamento della “comunità di utenti” è affidato al Dipartimento della Protezione Civile, che rappresenta l’Italia, le Protezioni Civili degli altri Stati UE – insieme a Francia e Germania – e la comunità umanitaria internazionale. Per la comunità industriale italiana, partecipa la società E-Geos e altre componenti della piccola-media industria nazionale mentre per la comunità scientifica, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e l’Università degli Studi di Firenze.

Progetto LinKER. Il servizio Gmes-Ers, nella sua versione pre-operativa, è già stato attivato e sperimentato in occasione di numerosi eventi calamitosi o esercitazioni, sia in Europa che nel resto del mondo. Ora è disponibile una versione più evoluta del servizio che prevede, oltre alla produzione di cartografia di emergenza in tempo reale, la realizzazione di prodotti cartografici in tempo differito su richiesta degli utenti, a scopi di previsione e prevenzione. Per facilitare gli utenti nella fruizione del servizio, è nato il progetto LinkER che mira alla definizione di procedure e applicazioni di accesso a Gmes-Ers per i diversi utenti, sulla base delle proprie specificità.

Programma GEOSS. Attraverso Gmes, l’Unione Europea partecipa al programma Global Earth Observation System of Systems per la creazione di sistema mondiale di reti di osservazione della Terra. L’iniziativa ha l’obiettivo di mettere a sistema gli strumenti di osservazione della Terra per trasformare i dati raccolti in tutto il mondo in informazioni preziose per la nostra società, utili anche nella gestione delle emergenze naturali e antropiche.

- Avanti Successiva