Dossier

Hai cercato

Esercitazione Mesimex 2006

 

Esercitazione Mesimex 2006

Presentazione

L'esercitazione "Mesimex 2006" - Major Emergency SIMulation EXercise - rientra nel programma delle attività formative previste dal Meccanismo europeo di Protezione Civile.

Nel dicembre 2005 la Commissione Europea approva la proposta italiana di realizzare un’esercitazione a livello comunitario sul rischio vulcanico, da realizzarsi nell'area vesuviana, simulando le operazioni di protezione civile che sarebbero necessarie in caso di ripresa dell'attività eruttiva del Vesuvio.

Il programma dell'esercitazione, che necessariamente condensa in pochi giorni gli eventi e le attività che, nella realtà, avrebbero luogo in diverse settimane o mesi, inizia dal momento in cui le strutture di monitoraggio e controllo scentifico del vulcano segnalano al Dipartimento della Protezione Civile il verificarsi di fenomeni precursori che indicano una possibile ripresa dell'attività eruttiva del Vesuvio, si sviluppa nella fase di intensificazione delle rilevazioni scientifiche sul vulcano, prevede un momento specifico di messa in sicurezza dei beni culturali, culmina nella simulazione dell'evacuazione degli abitanti dei 18 Comuni della "zona rossa" e si conclude con un'ultima fase di cessazione delle condizioni di allarme.

Partecipano attivamente all'esercitazione quattro Stati membri dell'Unione Europea - Francia, Spagna, Portogallo e Svezia - con l'invio di esperti che compongono le Squadre di esperti vulcanologi VET (Volcano Expert Team) e le Squadre di assistenza e supporto alla popolazione straniera FAST (Foreigners Assistance and Support Team).

Il coordinamento nazionale dell'esercitazione é affidato al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, così come previsto dalla legge n.225 del 1992.

L'esercitazione internazionale Mesimex 2006 si svolge dal 18 al 23 ottobre 2006 nella Regione Campania.

- Avanti Successiva