Dossier

Progetto “Trattamento dei rifiuti in Campania – impatto sulla salute umana”

 

Nel 2004 il Dipartimento della Protezione Civile, nell’ambito delle attività di supporto alla Struttura Commissariale per l’emergenza rifiuti, ha promosso uno studio sull’impatto sanitario del ciclo dei rifiuti in Campania.

Lo studio è stato coordinato dal Centro Ambiente e Salute dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, e vede la partecipazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Fisiologia clinica, dell’Istituto Superiore di Sanità - Dipartimento Ambiente e connessa prevenzione primaria, in collaborazione con l’Osservatorio Epidemiologico Regionale e l’Agenzia Regionale Protezione dell’ Ambiente - Arpa della Campan

Gli obiettivi del progetto:

  • individuare situazioni critiche sotto il profilo sanitario, eventualmente connesse all’abbandono e/o allo smaltimento incontrollato di rifiuti;
  • fornire uno strumento di informazione corretta alla popolazione, sulla base di una metodologia scientifica rigorosa, rispetto alle criticità sanitarie e ai fattori di pressione ambientale presenti sul territorio;
  • fornire al territorio uno strumento di sorveglianza sanitaria e ambientale, ai fini degli interventi di mitigazione del rischio, di bonifica e di valutazione delle scelte effettuate in materia di smaltimento dei rifiuti.

Prima fase. Portata a termine nel gennaio 2005, questa parte del progetto si è sviluppata nei Comuni delle Province di Napoli e Caserta, dove si concentra la grande maggioranza dei siti di abbandono incontrollato e di smaltimento illegale dei rifiuti, per individuare le aree dove sono presenti criticità sanitarie riconducibili almeno in parte a situazioni di inquinamento ambientale.

Seconda fase. Si è proceduto a georeferenziare e a caratterizzare i siti di smaltimento/abbandono dei rifiuti sul territorio delle due Province. Sono stati selezionati ai fini dello studio 226 siti di smaltimento/abbandono dei rifiuti, in gran parte irregolari. Tali siti sono stati classificati per livello di pericolosità e da questi valori sono stati calcolati degli indici di pericolosità comunale.

Terza fase. Ha riguardato l’analisi statistica dei dati sanitari e ambientali per individuare eventuali associazioni tra la presenza di siti di smaltimento o abbandono dei rifiuti e fenomeni patologici rilevanti.

I risultati dello studio. L’analisi statistica ha permesso di rilevare un’associazione tra la presenza di siti inquinati e alcune criticità sanitarie. Nell'interpretazione dei risultati vanno tenute in considerazione alcune limitazioni di completezza, accuratezza e risoluzione spaziale dei dati. In ogni caso, la consistenza e coerenza delle associazioni suggeriscono che le esposizioni legate alla presenza di siti di smaltimento incontrollato/illegale di rifiuti, subite dalla popolazione nei decenni precedenti al 2002 (ultimo anno di disponibilità dei dati), giochino un ruolo importante fra i determinanti della salute nelle Province di Napoli e Caserta

Lo studio ha consentito di costruire una base di dati ed una metodologia di lavoro che costituisce un modello, non solo per il territorio campano, di integrazione tra sorveglianza epidemiologica e monitoraggio ambientale.

È stato messo a punto uno strumento che potrà essere utilizzato per monitorare l’evoluzione dello stato di salute delle popolazioni delle due Province in relazione allo stato di salute dell’ambiente in cui queste popolazioni vivono. In particolare, viene offerta alle amministrazioni e alla popolazione la possibilità di valutare gli effetti delle scelte che sono e che saranno adottate in materia di smaltimento dei rifiuti, di bonifica dei siti inquinati e, in generale, di prevenzione dei problemi sanitari connessi alla relazione ambiente/salute.

I risultati dello studio sono stati oggetto di un incontro pubblico che si è tenuto a Napoli il 12 aprile 2007. Il rapporto finale del Gruppo di lavoro viene reso disponibile alla consultazione generale, insieme alla sintesi presentata il 12 aprile 2007, nello spirito di trasparenza e rigore che ha caratterizzato la realizzazione dello studio.

- Avanti Successiva