Bandi di gara e contratti




Oggetto: Avviso di indagine di mercato per la ricerca immobile in locazione passiva da adibire in via provvisoria a Centro logistico del Dipartimento della protezione civile

Decreto a Contrarre:

Procedura affidamento: Aperta

Articolo: Altro Articolo

Altro Articolo:

Comma:

Lettera:

Tipologia di spesa: Funzionamento del Dipartimento

O.C.D.P.C. di riferimento:

Tipologia di contratto: Servizi

Requisiti di qualificazione: 1. Con la presente indagine di mercato si vuole pertanto verificare l’eventuale presenza sul territorio del Comune di Roma, di un edificio dove trasferire, in via provvisoria, il Centro logistico del Dipartimento, attualmente sito in via Affile. 2. Sono ammissibili le seguenti tipologie di edifici: - intero immobile; - porzione di immobile dotato di autonomia funzionale e di accessi indipendenti. 3. L’immobile dovrà essere disponibile dal 1° aprile 2018 e dovrà possedere i seguenti requisiti e caratteristiche tipologiche: a) Destinazione d'uso a magazzino logistico e archivio; b) Ubicazione nel Comune di Roma, in area periferica, semiperiferica o semicentrale. c) Adeguatamente servito da mezzi pubblici e ben collegato con le principali vie di comunicazione (grande raccordo anulare, vie consolari ed autostrade). d) Viabilità interna ed esterna limitrofa idonea al transito di autocarri e autoarticolati di grandi dimensioni. e) Altezza dei locali magazzino e archivio, dal piano di calpestio all’imposta del solaio, non inferiore a 7 metri. f) Superficie interna complessiva, al netto dei muri e comprendente tutti i locali, di almeno mq 7.000 calpestabili, anche suddivisi in più compartimenti, e comprendenti almeno: - area compartimentata ai fini antincendio di superficie minima pari a mq 1.300, idonea per destinazione ad archivio; - area di superficie minima pari a mq 5.000, idonea per destinazione a magazzino; - presenza o realizzabilità, nell’area destinata a magazzino, di alcune superfici indipendenti di area minima pari rispettivamente a mq 420, mq 170 e mq 200; - circa 15 locali da adibire ad ufficio idonei per l’attività amministrativa, per circa 300 mq. g) Area esterna dotata di un congruo spazio per stoccaggio materiali, di un congruo numero di parcheggi e idonea per l’ingresso e la manovra di mezzi di grandi dimensioni e per le operazioni di carico/scarico. h) Certificazione o segnalazione certificata di agibilità. i) Conformità alle vigenti norme di prevenzione incendi, edilizie ed urbanistiche, relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché in materia igienico-sanitaria. l) Conformità degli impianti termici, elettrici e tecnologici rispondenti alle norme di cui al D.M. 22 gennaio 2008, n. 37 ed alla normativa in materia di contenimento e certificazione energetica. m) Rispetto dei criteri di accessibilità, adattabilità e vivibilità dell’edificio nel rispetto delle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche. n) Presenza di rete di telefonia e trasmissione dati con cablaggio strutturato e rete di collegamento tra i vari locali. o) Adeguati serramenti ai fini della sicurezza antifurto e antintrusione. 4. Costituiranno titoli preferenziali i requisiti seguenti: - immobile di nuova costruzione, o recentemente ristrutturato; - maggiori dimensioni dell’area esterna di ingresso, anche ai fini dello stoccaggio materiali; - adeguata impiantistica di climatizzazione estate/inverno; - sistemi di alimentazione elettrica di emergenza; - infissi, grate e finestre esterne dotati di serramenti con sistemi antisfondamento; - sistema di videosorveglianza e antintrusione. 5. Prima della consegna dell'immobile la proprietà dovrà aver compiuto tutti gli adempimenti relativi alle norme sulla prevenzione incendi con particolare riferimento ai locali archivi, alle centrali termiche e ad ogni attività soggetta alla prevenzione incendi di cui al D.M. 151/2011 in relazione al particolare utilizzo richiesto. 6. Nel caso di immobile privo dei requisiti sopra descritti, saranno considerate ammissibili anche proposte di immobili per i quali la proprietà si impegna a realizzare, a propria cura e spese, le opere necessarie a rendere l'immobile conforme alle disposizioni di legge, ai requisiti richiesti e/o ad ulteriori richieste della parte locataria da ultimarsi entro il termine rimesso all’accordo tra le parti. 7. Nel caso in cui, invece, in fase di trattativa le parti si accordino perché gli interventi di adeguamento siano eseguiti a cura e spese dell’Amministrazione, i costi di adeguamento dovranno essere scorporati dal canone di locazione complessivo. In quest’ultima ipotesi, inoltre, il periodo necessario all’Amministrazione per gli interventi di ristrutturazione/adeguamento non dovrà prevedere la corresponsione del canone di locazione.

C.I.G. : -

Uffici:
Ufficio VI - Risorse umane e strumentali

RUP/Dirigente : Marco rinaldelli

Codice CPV :

Denominazione amm/ne di appartenenza: Dipartimento della protezione civile

Tipo amm/ne aggiudicatrice: Presidenza del Consiglio dei Ministri

Importo a base asta (IVA esclusa):

Data Pubblicazione: 28 febbraio 2018

Data scadenza: 30 marzo 2018

Altra sede di gara:

Durata appalto: --