Trasferimenti alle Regioni per la gestione delle reti idro-meteo-pluviometriche

L’articolo 2 comma 1-septies del decreto-legge n. 74 del 12 maggio 2014, convertito dalla legge n. 93 del 26 giugno 2014, ha stanziato, per il 2014, circa 6 milioni di euro – a valere sul Fondo nazionale per la protezione civile – per assicurare la gestione, la manutenzione e lo sviluppo delle reti di osservazione idro-meteorologica al suolo e della rete dei radar meteorologici utilizzati dai centri funzionali decentrati operanti nel Sistema nazionale di allertamento.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 maggio 2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 agosto 2015, ha definito i criteri e le modalità con cui il contributo statale viene ripartito alle Regioni. Le risorse sono ripartite in quota proporzionale alla consistenza, al 31 dicembre 2013, delle stazioni e degli impianti radar i cui dati vengono trasmessi con continuità al Dipartimento della Protezione Civile. Il dettaglio con la ripartizione delle risorse alle singole regioni – per un totale di 5.989.350 euro per l’esercizio finanziario 2014 – è contenuto nell’allegato al Dpcm. 

In questa sezione pubblichiamo i trasferimenti alle Regioni effettuati dall’entrata in vigore del Dpcm del 13 maggio 2015.

Clicca per scaricare(36 Kb)