News

Le news possono essere cercate per ambito, rischio, data e attività di protezione civile.

La ricerca per faccette consente di selezionare uno o più filtri per restringere il numero di risultati visualizzati.
I filtri selezionati sono visibili nel box "Hai cercato" in evidenza da cui è possibile disattivarli o tornare indietro alla pagina iniziale della sezione.


Hai cercato

La ricerca ha trovato  238  risultati [1 – 10]:

  1. 5 maggio 2015 - Nepal: operativo l’ospedale da campo italiano

    L'intervento italiano si svolge nell’ambito del Meccanismo europeo di protezione civile

  2. 28 aprile 2015 - Terremoto in Nepal: dichiarato lo stato di emergenza

    Gli esperti italiani a lavoro nelle zone colpite dal sisma

  3. 14 aprile 2014 - On line il Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico

    Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri

  4. 30 luglio 2013 - Terremoto Lunigiana e Garfagnana: nominato il Commissario delegato

    Le persone assistite sono ancora un centinaio

  5. 10 luglio 2013 - Terremoto Lunigiana e Garfagnana: un punto su verifiche e popolazione assistita

    Diminuisce il numero delle persone assistite nei campi di accoglienza

  6. 3 luglio 2013 - Terremoto in Lunigiana e Garfagnana: aggiornamenti dal territorio

    È in diminuzione il numero della popolazione assistita nei campi di accoglienza

  7. 23 marzo 2011 - Comitato Operativo: punto su nuove richieste dal Giappone e strumenti nazionali di protezione civile

    Tra gli altri temi affrontati, i Moduli Europei di protezione civile e l'attivazione dei moduli sanitari in caso di maxi emergenza

  8. 19 marzo 2011 - Terremoto Giappone: cominciato il rientro del team italiano

    Restano a Tokio i funzionari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

  9. 15 marzo 2011 - Terremoto in Giappone: partito il team italiano

    La squadra è composta da funzionari del Dipartimento, dei Vigili del Fuoco e dell'Ispra 

  10. 14 marzo 2011 - Terremoto in Giappone: dal satellite le prime immagini delle aree colpite

    I radar del sistema Cosmo-SkyMed permettono l’individuazione delle aree coperte dall’acqua e la valutazione dei cambiamenti avvenuti

 [1]  2  3  4 SuccessivaGO_LAST_PAGER