Terremoto in Pakistan

Data: 8 ottobre 2005
Magnitudo: 7.6
Vittime: 80.361

Area di accoglienza8 ottobre 2005, ore 8.50 - Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.6 colpisce la regione del Kashmir, al confine tra Pakistan e India. L’epicentro è 95 km a nord di Islamabad.

Le vittime sono più di 73 mila in Pakistan, 1.300 in India (ma dopo più un mese si continua ad estrarre cadaveri dalle macerie), i feriti sono oltre 75.000; gli sfollati quasi 4 milioni; i senzatetto oltre 3,3 milioni. Si teme che la maggior parte delle vittime siano bambini e adolescenti. Le aree maggiormente colpite sono localizzate in zone montuose difficilmente raggiungibili.

Le Nazioni Unite definiscono il terremoto come “l’incubo peggiore”, nonostante la distruzione sia troppo lontana dalle telecamere per essere trasmessa dalle televisioni del mondo.

Il giorno successivo al sisma, il 9 ottobre, il presidente del Pakistan Pervez Musharaff lancia l’appello alla comunità internazionale: servono aiuti, il numero delle vittime aumenta di ora in ora.
Le condizioni climatiche sono pessime, ostacolando gli aiuti e peggiorando le condizioni di vita dei sopravvissuti.