Terremoto in Iran

Data: 26 dicembre 2003
Magnitudo: 6.6
Vittime: 31.000
Venerdì 26 dicembre 2003 alle ore 5.26 (ora locale) un terremoto di magnitudo 6.6 della scala Richter colpisce il sud est dell’Iran. L’epicentro viene localizzato nella provincia di Kerman, in particolare nella storica cittadina di Bam. Gli effetti del  terremoto sono devastanti, tanto che nel corso della stessa giornata le Autorità del Governo dell'Iran inviano una richiesta di assistenza internazionale.

Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con il Ministero degli Affari Esteri,  dopo l’attivazione del Meccanismo europeo di Protezione civile predispone l’immediata partenza di un team italiano per l'Iran.

Il team è composto da funzionari del Dipartimento della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco, da due unità cinofile dell’Associazioine Nazionale Alpini del Veneto, tre unità cinofile della Fo.P.I.V.O.L. (Forza di Pronto Impiego Volontariato Lazio), volontari delle ANPAS e delle Misericordie e personale della Croce Rossa. Tutte le operazioni in corso sul territorio iraniano vengono coordinate e costantemente monitorate dalla Sala Operativa del Dipartimento della Protezione Civile di Roma.