Elenco nazionale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile

Le organizzazioni che intendono partecipare alle attività di previsione, prevenzione e intervento in vista o in caso di eventi calamitosi e svolgere attività formative e addestrative nello stesso ambito devono essere iscritte nell’elenco nazionale delle organizzazioni di volontariato di protezione civile. Secondo quanto stabilito dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 novembre 2012, l’elenco nazionale è oggi costituito da:

• l’elenco centrale
• gli elenchi territoriali vigenti nelle Regioni e Province Autonome

L’elenco centrale

Questa sezione dell’elenco nazionale accoglie le organizzazioni che per caratteristiche operative e diffusione, assumono particolare rilevanza in diretto raccordo con il Dipartimento della Protezione Civile in caso di eventi di rilievo nazionale. Possono richiedere l’iscrizione nell’elenco centrale:

• Le strutture nazionali di coordinamento di organizzazioni costituite ai sensi della legge n.266/1991 diffuse in più Regioni
• Le strutture nazionali di coordinamento delle organizzazioni di altra natura a componente prevalentemente volontaria;
• Organizzazioni prive di articolazione regionale, ma in grado di svolgere funzioni specifiche ritenute dal Dipartimento della Protezione Civile di particolare rilevanza ed interesse a livello nazionale;
• Le strutture nazionali di coordinamento dei gruppi comunali e intercomunali

Le domande di iscrizione all’Elenco centrale pervenute sono numerose e, secondo quanto stabilito dalla Direttiva, richiedono un’approfondita verifica. Per questo a decorrere dal 1° agosto entra in vigore una prima edizione dell’Elenco, che sarà integrata man mano che sarà completato l’esame delle ulteriori domande. Per le organizzazioni richiedenti che sono già iscritte nei rispettivi Elenchi territoriali, resta valida, con continuità, tale iscrizione.

Vai all’elenco centrale vigente al 1° agosto 2013 (aggiornato ad aprile 2016)

Gli elenchi territoriali

Per intervenire e operare in caso di attività ed eventi di rilievo regionale/locale le organizzazioni devono essere iscritte nell’elenco territoriale del volontariato della propria regione o provincia autonoma.

L’elenco territoriale è istituito separatamente dal registro previsto dalla Legge n.266/1991 (legge-quadro sul volontariato) e le organizzazioni che ne hanno i requisiti possono iscriversi ad entrambi. Negli elenchi territoriali possono iscriversi:

• Organizzazioni di volontariato costituite ai sensi della Legge 266/1991 con carattere locale
• Organizzazioni di altra natura, ma con carattere prevalentemente volontario
• Articolazioni locali delle Organizzazioni richiamate nei punti precedenti, con diffusione nazionale
• Gruppi comunali e intercomunali
• Coordinamenti territoriali che raccolgono più gruppi od organizzazioni delle tipologie precedentemente indicate

Vai agli elenchi territoriali vigenti al 1° agosto 2013



Precedentemente all’adozione della Direttiva del 9 novembre 2012, l’elenco nazionale era costituito da un’unica sezione che accomunava le organizzazioni di rilievo nazionale e quelle a carattere locale. Questo elenco non viene più aggiornato. Per comunicare cambiamenti rispetto alla propria scheda anagrafica le organizzazioni comprese negli elenchi territoriali possono rivolgersi alla propria Regione di appartenza. 

Vai all’elenco nazionale aggiornato al 31 luglio 2013