Attività escursionistica

L’Isola di Stromboli e Strombolicchio sono riserva naturale, come stabilito dal decreto della Regione Siciliana n. 819 del 20 novembre 1997. La gestione della riserva è affidata al Dipartimento dello Sviluppo Rurale e Territoriale della Regione Siciliana, ex Azienda foreste demaniali della Regione Siciliana.

L’attività escursionistica è regolamentata da criteri che si basano sulla pericolosità vulcanica e il rispetto ambientale. L’accesso ai sentieri è soggetto, quindi, ad una regolamentazione che può variare in funzione dello stato di attività del vulcano e prevede comunque l'accompagnamento da parte delle guide autorizzate per l'accesso alle quote superiori a 400m. Disposizioni specifiche sull’accesso alla sommità del vulcano e sulle attività escursionistiche sono previste con ordinanze del Sindaco di Lipari (l'ordinanza in vigore è la n.16 dell'11 marzo 2014(1169 Kb)).

La salita al vulcano è comunque un’escursione in montagna. Può essere faticosa per la pendenza, il dislivello e il caldo e per questo va affrontata soltanto in buone condizioni fisiche. Per intraprendere l’escursione bisogna attrezzarsi con scarpe e vestiario adeguato (per proteggersi dal vento e dal sole), acqua e viveri. E’ importante inoltre non allontanarsi mai dai sentieri e non raccogliere specie di flora protetta.

Per quanto riguarda l'attività scientifica, l’accesso al vulcano da parte del personale di enti e istituzioni scientifiche e di ricerca è regolamentato e gestito dall'Ufficio di protezione civile del Comune di Lipari e in particolare dal personale presente nella sede del Coa – Centro operativo avanzato.