Attività di monitoraggio

Su Stromboli è attivo un sistema di monitoraggio multi-parametrico che monitora costantemente i parametri significativi dell’attività vulcanica e i movimenti franosi della Sciara del Fuoco.

La rete si compone di diversi sistemi: sismico, acustico, geochimico, delle deformazioni del suolo (Gps, clinometrico), magnetico, gravimetrico, visivo con telecamere ottiche e termiche. Per il monitoraggio del versante della Sciara del Fuoco e degli eventuali fenomeni franosi sono stati installati due interferometri radar ad apertura sintetica (SAR), mentre per la rilevazione di eventuali onde di maremoto è stata installata una boa a largo dell’isola. Una seconda boa, con caratteristiche identiche a quella già presente, sarà a breve installata per irrobustire il sistema.

Le strutture preposte al monitoraggio dell’attività vulcanica a Stromboli sono l'Osservatorio Etneo - Sezione di Catania dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), l’Ingv di Palermo e il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Firenze.

I segnali di tutte le stazioni di monitoraggio sono trasmessi in tempo reale al Centro Operativo Avanzato del Comune di Lipari e alle sale operative degli enti scientifici preposti al monitoraggio, dove vengono acquisiti, analizzati ed elaborati, per meglio comprendere lo stato generale del sistema vulcanico.