News

You searched

Interventi all’estero: il Dipartimento invia aiuti a Israele, Albania e Haiti

December 6, 2010

Inviati liquido ritardante per gli incendi sul Monte Carmelo, generi di prima necessità per la popolazione albanese colpita dall'alluvione e materiale medico per l'epidemia di colera ad Haiti.

Italia impegnata su diversi fronti internazionali con l’invio di aiuti e materiale in Israele, Albania e Haiti, colpiti da diverse emergenze nei giorni e nei mesi scorsi.

Dopo aver inviato un C130 con 12 tonnellate di liquido ritardante a supporto delle operazioni di spegnimento dell’incendio divampato in Israele sul monte Carmelo il Governo italiano, attraverso il Dipartimento della Protezione Civile, ha fornito altre 63 tonnellate di liquido e 25mila litri di schiuma estinguente. Con il coordinamento del Dipartimento e il supporto di ENAC/Fiumicino il materiale è stato trasportato oggi, 6 dicembre, da Roma a Tel Aviv con un Boeing 747 inviato dalle autorità israeliane. Al momento l'emergenza sul monte Carmelo è rientrata, ma il materiale anticendio è stato comunque messo a disposizione delle autorità israeliane per eventuali altre emergenze.

Il Governo italiano ha risposto anche alla richiesta di aiuto del Governo dell’Albania, colpita da violente alluvioni nei giorni scorsi. In concorso con la Croce Rossa e d’intesa con il Ministero degli Affari Esteri il Dipartimento della Protezione Civile ha inviato un carico di generi di prima necessità, vestiario e prodotti per l’igiene personale. Cinque autoarticolati con un carico complessivo di 34 tonnellate messi a disposizione della Croce Rossa Italiana sono arrivati oggi a Durazzo insieme a 11 tra volontari e operatori. La meta finale è la regione settentrionale di Scutari. Un team di tre funzionari del Dipartimento ha accolto il convoglio questa mattina per fornire assistenza nelle operazioni di sdoganamento e per coordinare il passaggio dei beni alle autorità locali che stanno gestendo i soccorsi.

Il nostro Paese è impegnato anche nell’invio di medicinali per contrastare l’epidemia di colera che si è diffusa ad Haiti, già duramente colpita dal terremoto dello scorso gennaio. Sono in partenza da Madrid quasi 12 tonnellate di materiale medico e kit per il trattamento del colera.

 

News