News

Concordia ship emergency: oil removal preliminary phase commences

January 29, 2012

A plan to recover objects on the vessel in being studied

La nave Concordia davanti all'isola del GiglioThe first meeting of the delegate Commissioner, Franco Gabrielli, and the new implementing entity, Giampiero Sammuri, is scheduled for tomorrow, 30 January: it will contribute to the management activities for the Concordia ship emergency. The Rear Admiral Dell’Anna, who has been operating over the past few days along the Commissioner, will take part to the meeting as well.

A meeting of the technical-scientific Committee is also scheduled for tomorrow; the plan for objects and material recovery will be presented, as elaborated by Costa company.

For the time being, search activities of missing people are suspended. Smit Salvage and Neri companies will recover the activities as soon as the weather conditions improve. Strong winds and rough sea are forecast for tomorrow, whereas on Tuesday wind will Per domani continuano ad essere previsti venti forti e mare mosso; per martedì i venti sono in attenuazione, ma il mare si mantiene generalmente mosso.

Sono state sospese stamattina a causa del maltempo e come misura precauzionale anche le attività di ricerca delle persone disperse. Non appena possibile, riprenderanno le operazioni nella parte immersa verificabile. È stata completata, invece, la ricerca nella parte emersa della nave. Sono confermate 16 le persone disperse e 17 le vittime del naufragio, di cui una non ancora identificata.

Monitoraggio della nave. A causa del vento forte da sud-est e in corrispondenza della bassa marea, le strumentazioni per il monitoraggio della nave hanno registrato fino a stamattina uno spostamento a prua della nave che è arrivato ad un massimo di un centimetro l’ora, per un totale di circa quattro centimetri. Il valore è ora rientrato ed è pari a pochi millimetri di spostamento all’ora. I Centri di Competenza e gli istituti di supporto tecnico-scientifico a disposizione della Struttura del Commissario delegato continueranno a monitorare costantemente i movimenti della nave.

Operazioni sulla nave. Quando le condizioni meteorologiche miglioreranno, inizieranno le operazioni per il pompaggio del carburante. Si partirà dai 6 serbatoi che contengono circa il 67% del combustibile, per poi passare alla seconda fase che prevede il prelievo nei restanti 9 serbatoi. Queste operazioni consentiranno di prelevare circa l’84% del carburante. La parte rimanente è prevalentemente nella sale macchine. L’intervento in quest’area, particolarmente complesso, sarà realizzato da Smit e Neri in una fase successiva.

Sul dossier dedicato all'emergenza della nave concordia è disponibile quotidianamente il numero delle forze in campo sull'isola del Giglio.