Festival di Giffoni: un protocollo d'intesa per la promozione della cultura della prevenzione

CD al Giffonidi Gianluca Garro

Lo stand della Campagna Io non rischio, animato dai volontari di Protezione civile delle Associazioni della Regione Campania, una Masterclass che ha visto protagonista il Capo Dipartimento Angelo Borrelli, la firma di un protocollo d’intesa per rendere duratura una collaborazione nel racconto delle buone pratiche di prevenzione. Tutto questo è stata la partecipazione del sistema di Protezione civile all’edizione 2018 del Festival cinematografico per ragazzi di Giffoni Valle Piana.

Io non rischio a Giffoni - L’attività del gazebo della campagna Io non rischio è stata un vero e proprio successo con centinaia di visitatori del Festival, dai più piccoli agli adulti che si sono fermati anche solo pochi minuti a parlare di rischi e di prevenzione con i numerosi volontari di Protezione civile della Regione Campania che si sono alternati nelle attività informative tutti i giorni del Festival.

Ed è giusto citare le Associazioni impegnate: si è trattato dei volontari dell’Associazione Torre Vesuvio Pro Natura, del Nucleo comunale di Battipaglia, del Nucleo comunale di Contursi Terme, del Gruppo comunale di Cava de’ Tirreni, della Croce Rossa di Maddaloni, dell’Associazione Il Punto Onlus, dell’Organizzazione di volontariato La Gazzella, del Gruppo Papa Charlie-Anpas di Pagani, dell’Associazione SOS Bellona Soccorso e del Gruppo Comunale di Santa Maria Capua Vetere. A tutti loro va il ringraziamento dell’intero sistema di Protezione civile per un impegno che è stato costante e soprattutto molto efficace.

Masterclass - Degno di nota l’intenso incontro tra il Capo Dipartimento Angelo Borrelli e i ragazzi e i giovani protagonisti del Festival. Tra loro diversi giurati della Rassegna. Borrelli ha tenuto sul tema della Protezione civile quello che gli organizzatori hanno definito “Masterclass”, una testimonianza di maestri, cioè esperti e figure istituzionali di diversi campi della conoscenza, dei mestieri, delle istituzioni e delle arti.
La “Masterclass” del Capo Dipartimento è stata incentrata sulla storia dei grandi disastri che hanno colpito il nostro paese nel dopo guerra e sulla risposta delle istituzioni con la creazione del Dipartimento e poi del sistema della Protezione civile attuale.
Al centro della “lezione” anche la composizione e il funzionamento del sistema e le numerose attività e iniziative messe in campo in emergenza e in “tempo di pace” dal Dipartimento. Grande l’attenzione e la partecipazione dei ragazzi che non hanno solo ascoltato le parole di Borrelli, hanno espresso tutta loro curiosità con domande e richieste di chiarimento.

Il futuro – La collaborazione tra Dipartimento (e sistema) della Protezione civile e il Festival di Giffoni non finisce però con l’edizione 2018. La visita del Capo Dipartimento si è chiusa infatti con la firma del protocollo d’intesa tra il Dipartimento e la Giffoni experience, rappresentata dal Presidente Piero Rinaldi e dal Direttore Claudio Gubitosi. In particolare il protocollo stabilisce l’impegno delle due istituzioni a collaborare alla realizzazione nei prossimi anni di iniziative comuni che utilizzino il cinema di qualità quale strumento di conoscenza, nel campo della cultura di protezione civile e dell’adozione di comportamenti consapevoli per favorire la prevenzione dai rischi.

L’appuntamento è all’anno prossimo per un’altra esperienza di cultura di Protezione civile e di emozioni che il cinema dei ragazzi e in particolare il Festival di Giffoni sa dare.



(July 31, 2018)