Adunata degli Alpini, a Trento la 91° edizione dell'evento

 di Beatrice Fianco

A Trento, dall’11 al 13 maggio, si è svolta la 91° edizione dell’Adunata degli Alpini. L’evento ha visto il coinvolgimento di due aree: la “Cittadella della Protezione civile”- sita in piazza Dante- e la “Cittadella degli Alpini”- presso il Parco Santa Chiara.

Oltre a circa 30 mostre ed esposizioni a tema “Alpini” una delle novità di questa edizione è stata proprio la presenza di una zona interamente dedicata alla Protezione Civile e alle attività che svolge in ordinario e in emergenza.

Particolare attenzione è stata data alle attività specifiche di cui Ana si occupa in emergenza, come, ad esempio, la prevenzione e previsione dei rischi naturali con interventi di recupero e soccorso e la bonifica ambientale e salvaguardia dei territori. Infatti, nella cittadella i volontari hanno predisposto allestimenti che riguardano i cinofili, il movimento terra, le operazioni antincendio, i droni, i sommozzatori e un maxischermo su è stato proiettato un video che illustra le varie specialità di protezione civile dell’Ana.

I visitatori si sono trovati coinvolti da un percorso che vedeva un susseguirsi di attività e di dimostrazioni, dalla palestra di arrampicata al ponte tibetano, curato dai volontari della specialità alpinistica e da dotazioni e mezzi della Colonna mobile nazionale, le tecnologie in dotazione alle squadre idrologiche e alle unità di soccorso subacqueo e fluviale.

E’ stato anche predisposto uno spazio dedicato alle attività di protezione e prevenzione dei grandi rischi naturali: la piazza di “Io non rischio”, la campagna sulle buone pratiche di protezione civile sui rischi sismico maremoto ed alluvionale.

L’Adunata degli Alpini ha visto anche la partecipazione di Angelo Borrelli, capo Dipartimento della Protezione Civile, che, l’11 maggio ha presenziato sia presso la Cittadella degli Alpini che presso la Cittadella della Protezione Civile.
 



(May 14, 2018)