Dall’8 al 10 giugno maxi esercitazione di protezione civile a Castel San Pietro Terme

di Beatrice Fianco

Da venerdì 8 a sabato 10 giugno, presso il comune di Castel San Pietro Terme (BO) si è tenuta una maxi esercitazione sul rischio sismico dal titolo “Sisma-Assistenza alla Popolazione e Salvaguardia alla Memoria”, organizzata dal 2° Raggruppamento di Protezione Civile dell'Associazione Nazionale Alpini, dalla Protezione Civile ANA dell'Emilia-Romagna e dall'Unità di Protezione Civile ANA della sezione bolognese-romagnola onlus.

La manifestazione ha visto la partecipazione di oltre 700 volontari Gruppo Alpini di Castel San Pietro Terme insieme al 2° Raggruppamento di Protezione Civile dell'Associazione Nazionale Alpini, alla Protezione Civile ANA dell’Emilia-Romagna e all’Unità di Protezione Civile ANA della Sezione Bolognese-Romagnola onlus, e collaborano anche numerosi volontari e squadre di protezione civile di altre associazioni del territorio iscritte nel registro regionale.

Per l’occasione, è stato istituito nel campo base un ufficio che ha accesso alla rete dei dati comunali, in cui sono stati presenti il sindaco (che ha inviato un messaggio ai cellulari dei cittadini con il sistema dell’Alert System per comunicare l’avvio dell’esercitazione), il dirigente dell’Ufficio Tecnico, il comandante della Polizia Municipale e gli altri addetti alla Protezione civile del Comune.

Sul territorio i volontari hanno montato tende e trasferito famiglie al campo. Hanno, inoltre, effettuato interventi sul territorio. 
La manifestazione è stata patrocinata dal Dipartimento di Protezione Civile – settore Volontariato – della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e dalla Protezione Civile del comune di Castel San Pietro Terme.



(June 12, 2018)