Rischio idrogeologico e idraulico: a Bologna un corso per giornalisti

Sede Regione Emilia-Romagnadi Mariacristina Giovannini

Giornalisti più preparati sulle tematiche della gestione del territorio in Emilia-Romagna e sulla sua resilienza rispetto ai rischi idraulico e idrogeologico: è l’obiettivo con cui nasce il corso di formazione per i professionisti iscritti all’ordine dei giornalisti, organizzato a Bologna da Anbi Emilia-Romagna, l’Associazione nazionale consorzi per la gestione e la tutela del territorio ed acque Irrigue.

Il corso, che si svolgerà lunedì 20 novembre presso la sede dell’Agenzia regionale per la sicurezza Territoriale e la Protezione civile, prevede una mattinata a carattere seminariale, seguita nel pomeriggio da una visita all’impianto idrovoro di Saiarino, ad Argenta, in provincia di Ferrara.

Il corso – che consente di acquisire sei crediti per la formazione professionale continua - punta a fornire le competenze necessarie a inquadrare la gestione delle risorse idriche nella più ampia cornice della prevenzione idrogeologica, alla luce dei cambiamenti climatici in atto.

Nel corso dei  lo stato di avanzamento dei progetti a tutela del territorio, in ambito regionale e nazionale, e forniranno le indicazioni necessarie a individuare i soggetti competenti in caso di emergenza.

Tra i relatori, Massimiliano Pederzoli, presidente Anbi Emilia-Romagna, Maurizio Mainetti, direttore dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, Gianluca Garro, della struttura di missione Italiasicura, Marco Amanti, responsabile del Servizio Geologia Applicata e Idrogeologia di Ispra, Renato Drusiani di UtilItalia e Roberto Genovesi del Consorzio di bonifica per il Canale emiliano-romagnolo.
 

Foto: Sito Regione Emilia-Romagna



(November 14, 2017)

External Links