Eolie - Stati di emergenza e proroghe

Il 14 giugno 2002 viene dichiarato lo stato di emergenza nel comune di Lipari con scadenza il 30 settembre 2002, poi prorogato con successivo provvedimento al 31 dicembre 2002.

Le motivazioni a fondamento della dichiarazione dello stato di emergenza sono molteplici: emergenza idrica, flusso turistico, vulcanismo, sicurezza, incolumità pubblica e tutela dell’ambiente. In particolare, per quanto riguarda il vulcanismo, si ritiene che l’afflusso nel periodo estivo di numerosi turisti possa aggravare i fattori di rischio connessi alle manifestazione vulcaniche proprie dell’isola.

Il 30 dicembre 2002 si verifica una violenta esplosione del vulcano Stromboli, con contestuale innalzamento del livello del mare che lambisce le coste dell’isola e le altre isole dell’arcipelago delle Eolie. Nei giorni successivi, l’attività del vulcano subisce un incremento e l’attività effusiva rimane costante. L’accumulo di materiale lavico determina anche piccoli movimenti franosi, che causano frane più consistenti e di conseguenza nuove onde anomale.

Nello stesso giorno, per fronteggiare le situazioni emergenziali in atto nel territorio dell'arcipelago delle isole Eolie, in provincia di Messina e nelle aree marine vicine interessate, il Presidente del Consiglio dei Ministri conferisce con proprio decreto, al Capo della Protezione Civile i poteri straordinari previsti dal decreto legge n. 245 del 4 novembre 2002.

Il 10 gennaio 2003 viene quindi dichiarato, fino al 31 dicembre 2003, lo Stato di emergenza per il territorio delle isole Eolie, le aree marine e le fasce costiere interessate dagli effetti indotti dai fenomeni vulcanici. Con l’Ordinanza di Protezione Civile n.3266 del 7 marzo 2003, il Capo Dipartimento è nominato Commissario delegato per fronteggiare i danni causati dagli effetti indotti dai fenomeni vulcanici in atto nell’isola di Stromboli.

Il 19 dicembre 2003 - con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - le emergenze di Lipari e Stromboli vengono riunite in un unico contesto emergenziale per consentire il completamento degli interventi avviati, la prosecuzione delle attività di monitoraggio dei fenomeni vulcanici, la tutela della pubblica e privata incolumità e l'assistenza alle popolazioni interessate.

Lo Stato di emergenza è prorogato con successivi decreti, l’ultimo dei quali ha fissato la scadenza al 31 dicembre 2012. Per gli effetti indotti dal vulcanismo, il Commissario delegato è il Capo Dipartimento della protezione civile. Limitatamente all'emergenza idrica, l'Avv. Luigi Pelaggi.
 

Stromboli

Stromboli, the northernmost of the Eolie Islands is one of the most active volcanoes in the world. It is characterized by persistent explosive activity, called "strombolian".

Visit the section

Vulcano

The Island of Vulcano is the southernmost of the seven islands comprised in the Eolian archipelago. Together with Stromboli it is the only one that still has volcanic activity. 

Visit the section