Dettaglio

La pericolosità sismica in Campania aI centro di un webinar il 15 dicembre

09 dicembre 2020

L'evento è organizzato nell'ambito del Programma per la riduzione del rischio del Dipartimento, realizzato all'interno del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Form d’iscrizione disponibile a questo link

 

La pericolosità sismica locale in Campania al centro di un webinar che si svolgerà martedì 15 dicembre dalle 9.30 alle 13.30.

L'evento online fa parte del ciclo di seminari organizzati nell’ambito del Programma “Protezione civile: verso una governance più forte per la riduzione del rischio” dal Dipartimento della Protezione Civile in collaborazione con l’Agenzia per la Coesione Territoriale e le Regioni destinatarie delle attività del Programma. Il webinar è realizzato con il supporto del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

A seguito di un evento sismico, l’osservazione dei danni alle costruzioni e alle infrastrutture spesso evidenzia differenze sostanziali anche a piccole distanze oppure crolli e danni notevoli a grande distanza dall’epicentro. La qualità delle costruzioni può influire sulle differenze del danno, ma spesso le cause vanno ricercate in effetti di amplificazione del moto sismico.

La Regione Campania – che nel 1980 fu colpita da un terremoto disastroso di cui il 23 novembre si è celebrato il 40esimo anniversario –  è impegnata da qualche anno nella realizzazione di mappe del territorio che tengono conto di queste amplificazioni (mappe di Microzonazione Sismica) e contribuiscono a pianificare in maniera efficiente il sistema di emergenza. 

Nel seminario online saranno descritte alcune criticità tecniche di elaborazione relative ai calcoli numerici dell’amplificazione sismica e saranno individuate strategie e modalità operative per ottenere risultati ottimali. 

È possibile iscriversi all’evento compilando questo form. Le iscrizioni sono aperte fino a esaurimento dei 500 posti disponibili. Per partecipare è necessario disporre di una connessione internet a banda larga e di cuffie o casse.