Dettaglio

Mantova, “Imprese e territori resilienti. La partnership fra Confindustria e Protezione Civile”

23 gennaio 2020

Interviene al convegno, volto a promuovere sinergie operative e azioni di prevenzione, preparazione e risposta all’emergenza, il Capo del Dipartimento Angelo Borrelli

 

Un incontro aperto alla cittadinanza per valorizzare la collaborazione attiva fra sistema pubblico e privato in materia di prevenzione, preparazione e gestione delle emergenze: è questo l’obiettivo del convegno “Imprese e territori resilienti. La partnership fra Confindustria e Protezione Civile” che si svolge oggi, 23 gennaio, a Mantova, presso la sede di Confindustria.

L’iniziativa, promossa da Piccola Industria Confindustria, Dipartimento della Protezione Civile e Confindustria Mantova, è parte di un comune percorso avviato sul territorio nazionale, con l’obiettivo di valorizzare le collaborazioni attive fra sistema pubblico e privato a beneficio della collettività, attraverso la messa in campo di sinergie operative.

Dopo l’introduzione del Presidente di Confindustria Mantova, Edgardo Bianchi, e del Presidente del Comitato Piccola industria Giorgio Luitprandi, interviene al convegno Marco Occhi, Vice Presidente Unione Parmense degli Industriali per illustrare la task force di Confindustria per emergenza, prevenzione, resilienza per la collettività. A seguire gli interventi di Angela Nadia Sulis della Regione Lombardia, di Scira Menoni del Politecnico di Milano e del Prefetto di Mantova Carolina Bellantoni.

La tavola rotonda conclusiva è condotta dal Vice Presidente Piccola Industria Confindustria Diego Mingarelli e dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Il convegno rientra nelle attività previste dal protocollo d’intesa siglato da Confindustria e Dipartimento della Protezione Civile che punta alla costruzione di comunità autenticamente resilienti in un’ottica di “squadra”. Un rapporto fondamentale tenendo conto del fatto che, in caso di emergenza, la continuità nello svolgimento delle attività produttive, così come la loro tempestiva ripresa, è determinante non solo per la singola azienda, ma anche e soprattutto per la ripresa delle singole comunità. Questo passo, fondamentale, deve essere accompagnato dal costante coinvolgimento delle attività produttive nella costruzione di una cultura diffusa della prevenzione e della preparazione all’emergenza nel nostro Paese, perché proteggere il territorio significa anche proteggere le imprese che su quel territorio operano e investono.