Dettaglio

Stromboli, si riunisce la Commissione Grandi Rischi

30 agosto 2019

Convocata al Dipartimento la struttura di collegamento tra il Servizio Nazionale della Protezione Civile e la comunità scientifica dopo i ripetuti eventi eruttivi del vulcano siciliano

 

Nuova esplosione la scorsa notte sullo Stromboli, che ha causato depositi di cenere, sabbia e materiale lavico. L'evento è avvenuto intorno alle 22:45 ed è stato seguito circa venti minuti dopo da una seconda replica di intensità inferiore e da una terza intorno alle 23:30. Non sono stati comunque segnalati danni a persone o cose. L'eruzione della scorsa notte ha provocato una colata lavica che scende lungo la Sciara del Fuoco che raggiunge il mare. La caduta di cenere si è invece conclusa dopo alcuni minuti dall'esplosione.

A seguito degli eventi eruttivi sul vulcano Stromboli è stata convocata per oggi la Commissione Nazionale Grandi Rischi, la struttura di collegamento tra il Servizio Nazionale della Protezione Civile e la comunità scientifica che ha la funzione di fornire pareri di carattere tecnico-scientifico.

Il Dipartimento della Protezione Civile è costantemente attivo nell’attività di monitoraggio dello Stromboli in stretto contatto con il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, la Regione siciliana, la Prefettura di Messina, e i Centri di Competenza impegnati nel monitoraggio e sorveglianza.