Dettaglio

Esplosione Stromboli: prosegue l'attività del Sistema di protezione civile

04 luglio 2019

Sono attive sull'isola squadre dei Vigili del fuoco e della Protezione civile regionale

 

Aggiornamento delle 16.00

Continua senza interruzioni il lavoro dell'Unità di crisi del Dipartimento della Protezione civile alla presenza del Capo del Dipartimento Angelo Borrelli. 

In mattinata, è continuato il monitoraggio della situazione a Stromboli in conseguenza delle esplosioni parossistiche avvenute nel pomeriggio di ieri. In collegamento il sindaco di Lipari Marco Giorgianni, il prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, il centro operativo nazionale dei Vigili del Fuoco, la Protezione civile della Regione Siciliana, l'Osservatorio Etneo dell'INGV e l'Università di Firenze (centri di competenza del Dipartimento), le Capitanerie di Porto e tutti gli altri attori del sistema attivi per l'emergenza. 

A seguire, si è riunita nella sede del Dipartimento la Commissione Grandi Rischi, e acquisito il suo parere, insieme alle valutazioni dei Centri di Competenza e della Protezione Civile regionale, il Dipartimento ha disposto per il vulcano Stromboli, il passaggio di livello di allerta da “verde” a “giallo”.

Nella notte e nella mattinata di oggi non sono state rilevate altre esplosioni anche se permane il tremore vulcanico e un trabocco lavico attivo che genera quattro flussi che si propagano nel settore meridionale della Sciara del Fuoco raggiungendo la linea di costa. 

Continua il lavoro dei due velivoli Canadair attivi già dal pomeriggio di ieri per spegnere completamente gli incendi della vegetazione, innescati dai flussi piroclistici fuoriusciti dal vulcano dopo le esplosioni. 

Non risultano altri feriti sull'isola. Si sta lavorando per ripristinare l'energia elettrica anche a Ginostra. Sono attive sull'isola squadre dei Vigili del fuoco e della Protezione civile regionale. A disposizione anche diverse imbarcazioni della Capitaneria di porto.