Emergenze per il rischio sismico e vulcanico



Pubblichiamo i dati relativi agli stati di emergenza dichiarati per eventi sismici da maggio 2013 – da quando cioè si applicano le novità introdotte dal Decreto legge n. 93/2013, convertito dalla Legge n. 119/2013 – o comunque dichiarati prima di maggio 2013 ma tuttora aperti perché prorogati per legge (diversamente dalla disciplina generale introdotta dalla Legge n. 100/2012). Per ciascuna emergenza vengono indicati i dati relativi ai provvedimenti adottati, il Commissario Delegato, i riferimenti della contabilità speciale, gli importi segnalati dalle Regioni per la richiesta dello stato di emergenza e finalizzati alla copertura delle spese per gli interventi urgenti e alla prima stima dei danni, le risorse stanziate e quelle trasferite, la ricognizione effettuata dai Commissari Delegati dei fabbisogni necessari per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, e per il ristoro dei danni subiti. Laddove presente è indicato anche lo stanziamento successivo alla ricognizione dei fabbisogno per il ripristino dei danni. È indicata infine l’amministrazione competente in via ordinaria a coordinare gli interventi una volta chiuso lo stato di emergenza.

Stati di emergenza rischio sismico e vulcanico  (aggiornati al 8 ottobre 2019)