Controlli



La regolarità urbanistica/edilizia dev'essere dichiarata dal richiedente e anche da parte del tecnico nella perizia. Poiché il comune procederà al controllo a campione delle domande e non delle perizie, quale delle due dichiarazioni è quella prevalente?
Il Comune deve controllare l’intera documentazione a corredo, di cui fa parte integrante la perizia. Vale la domanda a cui deve essere allegata la perizia.

Quali sono i controlli demandati ai Comuni?
I controlli sono quelli previsti dal punto 15 dell’Allegato 1*. Si tratta di controlli a campione, nella misura almeno del 20 % delle domande ammissibili a contributo, per verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e atto notorio rese dagli interessati. Nel caso di un elevato numero di domande, si rinvia al punto 15.2 dell’Allegato.

L'istruttoria può essere fatta anche da un Unione di Comuni? 
Sì, se i Comuni che compongono l’Unione hanno previsto di svolgere tale compito in forma associata.

*Allegato 1 – Allegato alle ordinanze che attivano l'istruttoria per la concessione dei contributi a seguito della delibera del 28 luglio 2016. Contiene i “Criteri direttivi per la determinazione e concessione dei contributi ai soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili”.