Emergenze per il rischio meteo-idro



In questa sezione sono riportati tutti gli stati di emergenza dichiarati per eccezionali eventi meteorologici, alluvioni e frane da maggio 2013.

È a queste emergenze, infatti, che si applicano le novità introdotte dal Decreto legge n. 93 del 14 agosto 2013, convertito dalla Legge n. 119/2013, che modifica la Legge n. 225/1992: la durata dello stato di emergenza è stata portata a 180 giorni come l’eventuale proroga; l’istituzione del Fondo per le emergenze nazionali da cui vengono attinte più tempestivamente le risorse per fronteggiare gli eventi; la ridefinizione degli ambiti di intervento disciplinati con ordinanze di protezione civile; la ricognizione puntuale dei fabbisogni per le attività di ripristino e censimento dei danni da parte dei Commissari delegati.

Per ciascuna emergenza vengono indicati i dati relativi ai provvedimenti adottati, il Commissario Delegato, i riferimenti della contabilità speciale, gli importi segnalati dalle Regioni per la richiesta dello stato di emergenza e finalizzati alla copertura delle spese per gli interventi urgenti e alla prima stima dei danni, le risorse stanziate e quelle trasferite, la ricognizione effettuata dai Commissari Delegati dei fabbisogni necessari per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, e per il ristoro dei danni subiti, e l’amministrazione competente in via ordinaria a coordinare gli interventi una volta chiuso lo stato di emergenza.

Per le varie emergenze sono indicate solamente le risorse che vengono dal Fondo per le emergenze nazionali e sono gestite dal Dipartimento della Protezione Civile. A queste possono aggiungersi ulteriori finanziamenti non gestiti direttamente dal Dipartimento (fondi regionali, ulteriori fondi statali che non provengono dal fondo per le emergenze nazionali, fondi europei). 

Stati di emergenza meteo-idro (dati aggiornati al 9 luglio 2019)

 

Domande e risposte 

Contributi per i cittadini colpiti da calamità